roaming

Sarà un 2017 di riforme in campo digitale per quanto riguarda l’Europa. L’UE cerca, infatti, di favorire quelle politiche che mirano all’unione dei popoli attraverso il mondo delle comunicazioni e dopo le novità sul roaming, di cui già vi abbiamo parlato, vi presentiamo quelle che saranno le novità riguardo l’estensione di servizi che sino al 2016 non erano del tutto accessibili.

Innanzitutto sarà abolito il Geo-Blocking che obbligava ad essere reindirizzati sul sito del proprio paese quando si effettuavano acquisti online su siti di multinazionali come Amazon o Ebay. Ciò consentirà una maggiore libertà nell’acquisto di oggetti hi-tech e non (vestiti, arredamento, ecc).

La seconda novità riguarderà la portabilità dei contenuti digitali. Come per i cellulari, gli acquisti che effettueremo sui grandi network come Netflix, Deezer o Spotify saranno disponibili anche quando lasceremo il nostro paese d’origine per andare in visita in uno stato straniero facente parte dell’Unione.

La terza grande innovazione riguarderà il mondo della cultura. Sarà abolita ogni qualtipo di IVA per quanto riguarda l’acquisto degli ebook in modo da rendere più accessibile il mondo dei libri a tutti i cittadini in giro per l’Europa.

Un ulteriore sviluppo ci sarà poi per le politiche che andranno a tutela della nostra privacy, dopo le numerose polemiche che si sono scatenate negli ultimi mesi. In attesa quindi di una effettiva applicazione di queste nuove regole, non possiamo che essere felici di queste nuove politiche che l’Europa sta effettuando in favore del mondo digitale, perché mai come oggi l’unione dei popoli nasce online.