marte
Un cucchiaio o superficie marziana in evoluzione?

La NASA potrebbe aver appena trovato un indizio “emozionante” per la sua continua ricerca di vita su Marte: un cucchiaio. Sì, avete letto bene: un cucchiaio. L’utensile da cucina – o la sua possibile foggia – è stato notato da un visualizzatore aereo di immagini che monitora costantemente la superficie sabbiosa del pianeta rosso.

E’ la seconda volta che un cucchiaio viene intravisto su Marte e, sorprendentemente, questo non sarebbe l’unico elemento “terrestre” che, si suppone, possa trovarsi su Marte. Anelli, guanti, bare, statue e semafori sono stati individuati negli anni passati creando scompiglio tra gli addetti ai lavori ma, soprattutto, tra i commentatori accesi del web. Il primo cucchiaio “galleggiante” fu avvistato su Marte nel 2015.

Se tutto questo, però, dovesse essere vero, in realtà i fatti dimostrano che i nostri vicini di spazio sono molto più sviluppati di quanto pensassimo? Il video che accompagna lo strano ritrovamento, è stato esaminato con dovizia di interesse dopo essere stato caricato su YouTube da un account noto come UFO Hunter. Questo ha ipotizzato che il cucchiaio potrebbe essere stato lasciato lì da una civiltà perduta. Quale, non è dato saperlo.

Le immagini, comunque, hanno lasciato gli spettatori sconcertati e stupiti. Un utente ha commentato: “Considerando che questo è il secondo cucchiaio che hanno trovato, potrebbe essere un segno della presenza di vita intelligente“. Certamente, potrebbe.

Ad ogni buon conto, tutto diventa emozionante se quel che si vede lo si ritiene in un certo qual modo reale. La spiegazione più probabile, tuttavia, è che potrebbe trattarsi di un oggetto che ricorda la forma di un cucchiaio regolare, magari testimone di un vecchio paesaggio di Marte in via di evoluzione.

O forse è davvero un cucchiaio, e i nostri amici extraterrestri ci stanno dicendo di avere un po’ di fame.