facebook
Il Natale perfetto delle altre persone su Facebook

Apriamo Facebook e appaiono le foto “perfette” del Natale di altre persone sulla nostra bacheca. I sorrisi “perfetti”, pranzo “perfetto”, compagnia “perfetta”: tutto diventa “perfetto” sul “perfetto” social media. Bene, sappiate che è proprio durante il periodo natalizio che ci si sente più depressi e inconciliabili con il mondo. Imperfetti.

Lo sostiene con viva forza un nuovo – l’ennesimo – studio relativo allo stretto legame tra social network e depressione natalizia. I ricercatori dell’Università di Copenhagen, infatti, sostengono che, “in agguato” sui social media, ci sia un nucleo abbastanza bizzarro di sentimenti che amplificano l’invidia. A quanto pare, guardando gli scatti di famiglie “perfette” nel momento delle celebrazioni idilliache del Natale non farà sentire molto bene chi, quelle situazioni, non le vivrà affatto.

Lo studio è stato eseguito su oltre mille partecipanti, per lo più donne, ed ha avuto come argomento principe il fatto che “l’uso regolare di social networking come Facebook possa influenzare negativamente il nostro benessere emotivo e la soddisfazione con la vita“.

Leggi anche:  Facebook: in fase di sperimentazione la novità riguardante il news feed

Gli psicologi affermano che la gente dovrebbe probabilmente prendersi “una pausa dal social media” – e, se non del tutto, astenersi da un uso eccessivo. Insomma, se conta il nostro benessere, i ricercatori caldeggiano di “impegnarsi attivamente” e avere conversazioni con le persone, poichè questa “pratica” ormai sconosciuta sembrerebbe diventare un’esperienza desueta, ma sicuramente più positiva di quella virtuale.

E’ un comportamento “passivo” a “smuovere” le cose in senso negativo. E, la passività dovrebbe essere al contrario trasformata in comportamenti attivi verso il prossimo. E ciò renderà “perfetto” il Natale di chiunque.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista CyberPsychology, Behaviour and Social network.