5G

Il 2017 sarà un anno fondamentale per lo sviluppo delle reti telefoniche in Italia. Si lavora infatti per far diventare realtà il 5G, ovvero la connessione mobile ad internet alla velocità supersonica di 1Gb/s. La fine di quest’anno ci ha portato in dote una notizia che lascia ben sperare per un rapido incremento dei lavori dato che è stata finalmente svelata la prima città italiana che ospiterà la sperimentazione della rete 5G.

Si tratta di Torino, il capoluogo del Piemonte che già fu in prima fila per l’applicazione del 4G. A darne notizia è il sindaco della città, Chiara Appendino, che in un post su Facebook – a seguito della delibera del consiglio comunale – ha spiegato gli step di quella che è una vera e propria road map con visione 2018.

A lavorare costantemente in accordo con il Comune di Torino sarà Tim, società che si è data degli obiettivi prefissati. Entro la fine del prossimo anno sarà resa disponibile a circa 3000 utenti la possibilità di connettersi in 5G. Durante tutto il 2018 la copertura dovrebbe essere estesa in tutto il centro cittadino, per dar vita ad una vera e propria smart city avente come punto focale il Politecnico, destinato a diventare tra i primi campus universitari super connessi in Europa.

Leggi anche:  Tim, Vodafone, Wind e 3: cosa fare se non si paga il rinnovo dell'offerta

Il 5G rappresenta una frontiera incredibile per ciò che rappresenta tutto il futuro della tecnologia. Non solo utilizzo dello smartphone, non solo piattaforme streaming iper funzionanti: aver una connessione da almeno 1 GB/s significherebbe aprire le porte a idee futuristiche come domotica e self driving car. Il 5G in poche parole sarebbe una nuova porta aperta nella frontiera infinita di internet.