Moto Mod Camera, modulo fotografico per la nuova gamma Moto Z

Com’è ormai noto, Lenovo sta puntando in maniera importante sui Moto Mods, i moduli magnetici aggiunti per la nuova gamma di smartphone Moto Z. L’azienda cinese è riuscita a reinventare in maniera convincente il concetto di modularità, ed ha ricevuto molti apprezzamenti sul mercato in tal senso. Per tale ragione, è continuamente alla ricerca di nuove idee per espandere le funzionalità di questi Moto Mods.

Non deve dunque stupire l’organizzazione di due eventi hackathon (uno a New York ed uno a San Francisco), dedicati a tutti gli sviluppatori indipendenti che vogliono creare nuovi Moto Mods. L’idea è quella di scegliere i più interessanti e convincenti, che verranno successivamente inglobati da Lenovo e messi concretamente in produzione.

Occorre sottolineare che l’evento di New York si è già tenuto la scorsa settimana, e su 17 progetti presentati, ne sono stati selezionati 3: il primo riguarda un modulo audio avanzato, con convertitore analogico-digitale bidirezionale; il secondo trasforma lo smartphone in un vero e proprio gamepad; il terzo è un analizzatore in grado di raccogliere i dati della pelle e fornire indicazioni personalizzate per il make-up.

Leggi anche:  Lenovo Moto G5S Plus scontato di oltre 100 euro su Amazon per il Black Friday

Insomma, idee davvero originali, che certificano le incredibili potenzialità del sistema di moduli messo a punto da Lenovo. Sarà dunque molto interessante verificare quelli che saranno i Moto Mods lanciati nel 2017, quando ci si attende un salto di qualità anche nelle vendite per la seconda generazione di smartphone della gamma Moto Z. Staremo a vedere, non ci tocca che attendere probabilmente il Mobile World Congress, che potrebbe essere il palcoscenico ideale per la presentazione della nuova line-up di dispositivi dell’azienda cinese.