galaxy note 7
Il Note 7 è la rovina di Samsung?

Qualche giorno fa, vi abbiamo riportato la notizia dell’intenzione, da parte di Samsung, di rilasciare un nuovo update per i Galaxy Note 7 ancora in circolazione. L’aggiornamento in questione renderà di fatto inutilizzabile il phablet dell’azienda coreana, impedendone la carica. E’ notizia di oggi che Samsung sembra aver deciso la data precisa per il rilascio di questo update. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

L’operatore telefonico americano Verizon, ha infatti annunciato che il 5 gennaio avvierà il roll-out dell’aggiornamento in questione per i Galaxy Note 7 brandizzati con il proprio marchio. E’ dunque evidente che l’azienda coreana abbia individuato quella data per far partire la propria strategia in relazione ai dispositivi ancora in circolazione.

Vi ricordiamo infatti che, stando alle cifre rilasciate dalla stessa Samsung, sono ben 300.000 le unità di Galaxy Note 7 ancora in possesso degli utenti. Ovviamente, com’è facilmente immaginabile, questo rappresenta un problema per l’azienda coreana, considerando che la decisione di ritirare il phablet del mercato è dovuta al fatto di non poterne garantire la sicurezza.

Leggi anche:  Samsung: la nuova serie Galaxy A potrebbe arricchirsi di un device con schermo da 4 pollici

Il timore dunque è quello che si possano verificare nuovi casi di esplosioni, che inevitabilmente potrebbero causare nuovi grattacapi a Samsung, che ha accusato notevolmente il colpo per questa faccenda, vanificando l’ottima prima parte del 2016, con i Galaxy S7 ed S7 Edge che sono stati tra i top gamma più apprezzati sul mercato.

A questo punto staremo a vedere se il 5 gennaio il rilascio dell’update in questione partirà anche in Europa (e conseguentemente anche in Italia). Continueremo comunque a seguire per voi la situazione e vi terremo costantemente aggiornati a riguardo.