Samsung Galaxy Note 7
Samsung Galaxy Note 7, impedita la ricarica del device

Il clamoroso scandalo Samsung Galaxy Note 7 volge finalmente la termine. La società sud-coreana, infatti, ha dichiarato che nei prossimi giorni i device rimasti ancora in circolazione verranno completamente bloccata a seguito di un aggiornamento software che ne impedirà la ricarica.

La decisione della società è piuttosto drastica ed è stata presa a causa del grave rischio di incidente in cui incorrono i suoi utenti. Il gruppo, ad oggi, ha incontrato notevoli difficoltà nel “far rientrare alla base” tutti i 2,4 milioni di dispositivi prodotti. Stando ai dati attuali, circa il 93% dei device statunitensi è stato restituito, tuttavia, molti utenti adorano il proprio device e rifiutano la restituzione, incuranti del pericolo.

Samsung Galaxy Note 7, blocco della ricarica annunciato in un comunicato stampa

L’annuncio è arrivato tramite un comunicata stampa dell’azienda sud-coreana, nel quale la società ha espresso la sua ferma volontà di risolvere nel più breve tempo possibile la vicenda. Il blocco della ricarica avrà luogo mediante un aggiornamento software automatico, che non sarà possibile impedire.

“L’update della morte definitiva” arriverà il 19 dicembre negli USA ed il suo roll-out sarà completato entro 30 giorni. Purtroppo, al momento, non si hanno ulteriori informazioni sugli altri Paesi coinvolti, ma come si può ben ipotizzare, le tempistiche non saranno molto differenti.

Sicuramente la decisione presa da Samsung è piuttosto radicale e non verrà particolarmente apprezzata dagli ultimi utenti proprietari dello smartphone di tutto il mondo, ma sicuramente riuscirà una volta per tutte a porre fine a questa delicata vicenda. Non ci resta che augurare il meglio al numero uno della telefonia mobile mondiale e sperare in un pronto ritorno sul mercato con un flagship degno del suo nome. Per ulteriori informazioni e novità in merito alla vicenda, continua a seguirici su TecnoAndroid.it!