steve jobs
Dopo due settimane dall’uscita al cinema i film approdano su iTunes

Con il passare del tempo ed il progresso della tecnologia, gli utenti tendono a diventare sempre più pigri e preferiscono puntare sulle comodità offerte dal progresso.

Potremmo definire un lusso avere il cinema a casa? Apple sta cercando di avveare i vostri desideri. L’azienda di Cupertino è intenzionata a stringere degli accordi con le case di distribuzione per portare su iTunes, la nota piattaforma di acquisto e noleggio di contenuti multimediali, film presenti nelle sale fino a due settimane prima.

Il mondo degli store online nasce principalmente come lotta alla pirateria digitale  e per mantenere il mercato interessante per i clienti ogni giorno nascono nuovi servizi di acquisto online, Google Play Movies, o di streaming di contenuti digitali come Netflix e Amazon Prime Video. La lista è lunghissima, ma Apple sta cercandio di garantirsi una consistente fetta del mercato portando novità non presenti sulle piattaforme concorrenti.

Trattativa

La stessa iTune fu probabilmente la prima ad entrare in questo nuovo mercato dopo un mancato accordo con Sony e Warner Bros. Steve Jobs guardò oltre e decise di lanciare la piattaforma autonomamente. A distanza di anni il brand americano si pone un nuovo obiettivo e per arrivare al compimento di esso sarebbe in trattativa con alcune case di produzione cinematografiche, tra cui la stessa Warner Bros e altre come Universal Pictures e 21st Century Fox.

Leggi anche:  AirDroid arriva su iOS per sincronizzare i device Apple con il PC

I film saranno quelli prodotti da queste produzione, ma sicuramente non sono pochi. La trattativa sembra andare in porto, il problema potrebbe essere l’interesse del cliente visto il prezzo decisamente elevato. Per i film appena usciti al cinema stiamo parlando di cifre comprese tra i 25 e i 30 dollari.