amazon kindle

Il Kindle ha cambiato completamente il panorama dell’editoria in Italia e nel mondo e ieri ha compiuto ufficialmente i suoi primi cinque anni di vita. Una storia breve ma già rivoluzionaria, piena di grandi cambiamenti e soprattutto in perenne evoluzione visto che i suoi utenti si moltiplicano giorno dopo giorno.

In Italia – seppur in maniera leggermente inferiore rispetto agli altri paesi occidentali – il Kindle ha concentrato in maniera crescente su di sé gran parte del mercato editoriale. Basta girare in una semplice metropolitana di città per capire che oggi i libri si leggono sempre più sul dispositivo di casa Amazon. Dalla sua data di lancio, i titoli disponibili in italiano sono passati da 16mila agli oltre 180mila attuali.

Gli utenti si sono sempre più fidelizzati anche grazie alle nuove politiche di Amazon che ad esempio, con la creazione di Kindle Unlimited ha reso disponibile ai suoi clienti l’intera libreria globale all’esiguo prezzo di 9,99 euro al mese. La geografia del servizio in Italia ci dice che Milano è la città dove si legge maggiormente in maniera digitale. La capitale meneghina è seguita immediatamente da Trento e Verona. In tutte le maggiori città italiane, tra cui Roma, gli acquisti crescono esponenzialmente. L’autore nazionale più acquistato è Andrea Camilleri, mentre la misteriosa Elena Ferrante è l’autrice più venduta.

Amazon vuole quindi celebrare un servizio che sta diventando un vero e proprio trend del mercato. In vista del Natale la società americana renderà a disposizione 22 tra i migliori titoli ebook al simbolico prezzo di 0,99 centesimi. Kindle comunque non si ferma a questi cinque anni. La sua vita è destinata a diventare sempre più florida e rivoluzionaria e già dai prossimi mesi sarà lecito aspettarsi nuovi grandiosi step evolutivi per tutti gli amanti della lettura.