Xiaomi-lunar
Xiaomi entra anche nel settore del monitoraggio del sonno

Xiaomi prosegue con la sua politica di intervento nel mercato smart in generale, presentando un nuovo sensore in grado di analizzare la qualità del sonno. Si chiama Xiaomi Lunar ed è pensato per dialogare con gli smartphone Android attraverso un’app appositamente creata. Scopriamo insieme tutti i dettagli a riguardo.

Come potete vedere voi stessi dalla galleria fotografica sottostante, si tratta di un piccolissimo sensore circolare, che va posizionato sul cuscino o magari all’interno della federa (così da evitare che venga mosso durante la notte). Una volta posizionato, attraverso un collegamento di tipo Wi-Fi Direct va a dialogare con lo smartphone Android, restituendo all’interno dell’app appositamente creata da Xiaomi dei report periodici sulla qualità del sonno.

Ma non è tutto, perchè questo Xiaomi Lunar integra anche una funzione chiamata Triple Sound, che fa emettere una musica al sensore nella logica di facilitare il sonno. Aspetto molto importante è quello delle emissioni elettromagnetiche. L’azienda cinese ha chiarito che non emette alcuna radiazione, e dunque non ci sono problemi nel tenerlo accanto a se durante la notte.

Tra l’altro, Xiaomi Lunar integra una batteria che gli consente di avere un’autonomia pari a 90 giorni, circa 50.000 ore di funzionamento continuo, e dunque una volta posizionato sarà necessario ricaricarlo una volta ogni 3 mese, una grande comodità per un prodotto di questo genere.

E’ disponibile all’acquisto ad appena 9 euro attraverso la piattaforma di crowdfunding di Xiaomi stessa, con le spedizioni previste per il mese di gennaio. Ovviamente, sarà disponibile ufficialmente solo in Cina, ma con il tempo non dovrebbe essere un problema importarlo attraverso i soliti store online.