Il lettore di impronte del Google Pixel
Il lettore di impronte del Google Pixel

Una volta terminato il Black Friday, si cominciano come sempre a tirare le somme. Si tratta di una sorta di “antipasto” delle festività natalizie, e dunque i risultati ottenuti in questo giorno spesso sono indicativi per le vendite del mese di dicembre. In tal senso, Google può davvero sorridere visto il successo travolgente ottenuto dal proprio smartphone Pixel.

Infatti, il nuovo top gamma del colosso di Mountain View è stato il grande protagonista del Black Friday negli U.S.A., dove ha incrementato le proprie vendite del 112% rispetto ai valori classici durante gli altri giorni dell’anno. Si tratta di un dato davvero molto importante per Google, che certifica l’ottima accoglienza da parte degli utenti per questo Pixel.

Di contro però, bisogna sottolineare che dati del genere testimoniano anche il prezzo probabilmente troppo elevato del dispositivo, tanto da spingere un numero così alto di utenti ad acquistarlo durante il Black Friday.

Occorre però sottolineare anche i dati relativi a quello che può essere considerato il principale competitor del Google Pixel, ovvero iPhone 7. Il “melafonino”, durante il Black Friday, ha incrementato le vendite negli U.S.A. di appena il 13%, una cifra ben lontana da quella del “googlefonino”. Ma cosa vorrà dire un dato del genere?

Beh, non è escluso che il Google Pixel possa essere il grande protagonista delle festività natalizie. Del resto, Big G ha operato un investimento importante in termini pubblicitari per i suoi nuovi smartphone, in assoluto l’investimento più “copioso” mai fatto da Google nel marketing. Evidentemente, una strategia del genere sta cominciando a ripagare.