Google Allo
Chi di voi l’ha scaricata?

Nonostante il tempestivo aggiornamento di Google Allo per la compatibilità con Android Nougat abbia introdotto diverse novità interessanti e, in tal caso, esclusive, la concorrenza di Big del calibro di WhatsApp e Telegram nel mercato delle App di messaggistica istantanea ha stroncato sul nascere il progetto della società di Mountain View che, dopo numeri da capogiro nel periodo di lancio, è stato pressoché dimenticato da tutti.

Ebbene sì, a due mesi dal lancio sul Play Store e sull’App Store, Google Allo ha registrato numeri davvero bassi e sotto ogni aspettativa: se pensiamo che soltanto nei primi cinque giorni di lancio aveva raggiunto l’incredibile risultato di oltre cinque milioni di download, fa ancora più impressione leggere che, nel restante periodo di tempo, il ritmo è completamente cambiato. E per cambiato intendiamo dire che, ad oggi, il Play Store di Google classifica l’Applicazione sempre nella fascia compresa tra i cinque ed i dieci milioni di download. Insomma, non certo i risultati che l’azienda californiana si aspettava, soprattuto se consideriamo la forte campagna pubblicitaria studiata per promuovere l’applicazione. Ma allora, qual è il motivo di questo pessimo risultato?

Perché cambiare?

Probabilmente è questa la domanda che si è posta la maggioranza degli utenti: ‘perché scaricare un altro software che fa le stesse cose’ di WhatsApp o Telegram che già ho installato?’ È ormai sicuro che Google non sia riuscita a convincere il pubblico, già soddisfatto da altri servizi come quelli sopra elencati, a provare un nuovo prodotto: ed inoltre, trattandosi di una Applicazione di messaggistica, è davvero complesso riuscire a ritagliarsi un posto all’interno di un mercato così saturo e ricco di alternative. Per cui, nonostante Google Assistant, le persone preferisco utilizzare programmi con cui ormai sono entrati in confidenza come WhatsApp e, nei quali, sono certi di trovare praticamente tutti i loro contatti.

Nel caso foste interessanti, vi invitiamo a dare un occhio alla nostra recensione di Google Allo oppure se volete provarla con mano, di seguito lasciamo il link per il download dal Play Store: