galaxy note 7
Il Note 7 è la rovina di Samsung?

Fin dal dilagarsi del caso legato al Galaxy Note 7, ci si è inevitabilmente chiesti il perchè fosse incorsa una simile problematica. Samsung ha cercato in tutti i modi di calmare il clamore mediatico ma, contemporaneamente, ha dovuto avviare un’indagine interna per individuare la criticità.

In tal senso, un portavoce dell’azienda coreana ha annunciato che i risultati di questa indagine saranno pubblicati entro la fine dell’anno, specificando che l’azienda sta valutando tutte le possibilità per scoprire la causa esatta del problema che ha afflitto il Galaxy Note 7. Ovviamente, scoprire con precisione il difetto di produzione e poterlo comunicare all’esterno potrebbe essere molto importante (in senso positivo) per Samsung.

Infatti, l’azienda coreana sta vivendo un periodo molto particolare, in cui si percepisce una sorta di “timore” da parte degli utenti rispetto ai terminali targati Samsung. Riuscire dunque a comunicare di aver individuato il problema e di averlo eliminato, riporterebbe senza dubbio il sereno tra i potenziali acquirenti.

Tra l’altro, sarebbe un segnale molto importante anche in vista del 2017, un anno che si preannuncia di vitale importanza per Samsung. Infatti, quella che sarà la gamma Galaxy per il prossimo anno sarà chiamata a far totalmente dimenticare la questione legata al Note 7, e per fare questo ci si aspetta terminali di livello assoluto, senza alcun compromesso.

In ogni caso, sarà davvero molto interessante scoprire cosa abbia effettivamente causato le esplosioni del Galaxy Note 7. Certo, a posteriori ci si chiede come mai l’azienda coreana non abbia avviato questo tipo di indagini prima della commercializzazione, ma tant’è.