Huawei
Huawei potrebbe decidere di abbandonare Android per Tizen sui suoi smartwatch

Sembra proseguire senza tregua l’ascesa di Huawei. L’azienda cinese sta inanellando solo successi da due anni a questa parte, riuscendo ad issarsi stabilmente al terzo posto tra i produttori mondiali di telefonia. Questo trend positivo però sembra non volersi arrestare, e non devono dunque stupire i dati del mercato smartphone relativi al Q3 2016.

Il report è stato realizzato da Strategy Analytics, azienda specializzata nelle indagini di mercato, che ha appunto passato al setaccio il Q3 2016 nel settore in questione. In questo lasso di tempo, il mercato smartphone ha generato 9,4 miliardi di dollari di profitti, con Apple che ne ha fatti propri ben 8,5. L’azienda di Cupertino ha letteralmente dominato ma, tra le aziende che adottano Android, Huawei è stata la migliore.

L’azienda cinese ha infatti generato il 2,4% di risultati operativi, mettendosi alle spalle altre realtà asiatiche come Vivo e Oppo. Tutte le restanti aziende (da Samsung a Sony, passando per LG, HTC, Xiaomi ecc…) completano la classifica. Concretamente, tutto questo vuol dire che Huawei è stata l’azienda più redditizia del segmento Android per il Q3 2016.

Si tratta di un dato davvero molto importante, che certifica la capacità di questa azienda non solo di vendere tante unità, ma anche di avere un modello di business assolutamente sostenibile. E le previsioni future sono più che rosee.

Non è dunque utopistico pensare che Huawei, da qui a tre anni, possa conquistare la vetta del mercato smartphone, sopratutto se continuerà con questi ritmi di crescita. Staremo a vedere, nel frattempo il 2017 si preannuncia già da adesso un anno davvero scoppiettante per l’intero settore.