HTC 10 Evo
HTC in fatt di design non è seconda a nessuno, e questo HTC 10 EVO ne è la conferma

Presentato ufficialmente HTC 10 Evo, la versione destinata al mercato internazionale di HTC Bolt: design accattivante ma la scheda tecnica non convince appieno.

Che HTC non navighi in buone acque è ormai risaputo, nonostante la collaborazione con Google per la produzione dei Pixel sia stata una boccata d’aria per la compagnia. Con questo HTC 10 Evo ci aspettavamo una evoluzione/rivoluzione che potesse risollevare le sorti della compagnia.

Ci ritroviamo invece con uno smartphone con una scheda tecnica che sa di già visto ed una modalità di vendita esclusivamente online. Il design iconico di HTC impreziosisce questo smartphone che altrimenti potrebbe essere definito come un ex top di gamma 2015. Le linee riprendono molto quelle dell’HTC 10, anche se ovviamente lo chassis è diverso, dato che l’HTC Evo 10 deve accomodare un display da 5.5″.

La scheda tecnica non è particolarmente entusiasmante: il processore è uno Snapdragon 810, il flop di Qualcomm dello scorso anno, un SoC difficile da domare e che scalda e consuma tanto rispetto allo Snapdragon 820 di quest’anno. Aggiungiamo 3 GB di RAM (che per Android sono ampiamente sufficienti, anche con un intensivo multitasking NdR) e 32 GB di memoria.

Il display è un 5.5″ con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixels) ed è protetto dal Gorilla Glass 5, il top per la resistenza ad urti e graffi. Comparto fotocamera solida con un sensore principale da 16 Megapixel f/2.0, OIS e PDAF e quello frontale da 8 Megapixel con apertura f/2.4. Chiudono le specifiche connettività completa con GPS, Glonass, Bluetooth 4.1, Wi-fi a/b/g/n/ac e una batteria da 3200 mAh con ricarica Quick Charge 2.0 di Qualcomm.

Una delle caratteristiche più interessanti è il comparto audio, fiore all’occhiello di HTC per le soluzioni mobili. All’interno della confezione di vendita sono presenti delle cuffie adattive con attacco USB Type-C che promettono un suono eccezionale.

Se nell’HTC 10 è possibile calibrare un profilo audio personalizzato chiedendo all’utente di un feedback attraverso l’ascolto di suoni di test, qui sull’HTC 10 Evo il profilo è creato automaticamente. Inoltre la presenza di Android 7.0 Nougat da un valore aggiunto al terminale, ponendolo un gradino sopra anche al fratello HTC 10, fermo ad Android 6.0 Marshmallow.

Bisognerà vedere se la scelta, quantomeno coraggiosa, di vendere lo smartphone in Europa esclusivamente online ripagherà HTC. Il nuovo Evo sarà disponibile a partire da fine Novembre nel Regno Unito in tre colorazioni, con un prezzo che oscilla tra i 450 e le 500 sterline. Un prezzo che lo pone in competizione con uno degli smartphone migliori di questo fine 2016: il nuovo OnePlus 3T, che costa nel Regno Unito 399£.