Ancora ignote le cause delle esplosioni
Ancora ignote le cause delle esplosioni

Il Galaxy Note 7 ha creato non pochi problemi a Samsung. Quello che sarebbe dovuto essere il phablet top gamma per eccellenza, si è trasformato nel più clamoroso autogol della storia dell’azienda coreana. Le ripercussioni economiche sono oggettive e facilmente verificabili, mentre quella che è la reputazione del brand sembra averne risentito meno.

Infatti, stando ad un report realizzato Ipsos negli U.S.A., sembra che gli utenti non abbiano alcun timore ad acquistare un nuovo smartphone targato Samsung (il 91% delle persone intervistate). In particolare, l’indagine ha coinvolto 2.375 possessori di smartphone Samsung e 3.158 utenti iPhone, evidenziando appunto un’eccellente reputazione del brand coreano.

Si tratta di un dato molto importante per Samsung, che di fatto certifica come l’eccellente lavoro svolto dall’azienda in questi anni non sia stato di fatto oscurato dagli errori compiuti con il Galaxy Note 7. Il dispositivo in questione ha oggettivamente mostrato dei problemi fin dall’inizio, e sicuramente Samsung avrebbe potuto gestire tutta la questione in maniera nettamente più efficace, ma tant’è.

A questo punto sarà molto interessante verificare cosa accadrà nel 2017. Molti analisti sostengono che la quota mercato dell’azienda coreana sia destinata a calare, ma questo report dimostra esattamente il contrario. In ogni caso, non ci sono dubbi sul fatto che, soprattutto in relazione al Galaxy S8, dovrà essere fatto un lavoro perfetto in termini di produzione ed affidabilità.

Dobbiamo dunque prepararci ad un 2017 con Samsung ancora grande protagonista del mercato smartphone? Difficile dirlo fin da ora, ma sarà comunque molto difficile per chiunque riuscire a spodestarla dalla vetta dei produttori di telefonia.