IntelIl fatto che il mercato dei wearable stenti a decollare, è un dato ormai noto. Nonostante gli sforzi dei principali player del mercato smart, i vari dispositivi indossabili non riescono a sfondare. Per tale ragione, l’azienda americana Intel starebbe pensato ad un totale abbandono da questo settore. Scopriamo insieme tutti i dettagli a riguardo.

Nel 2014, Intel aveva finalizzato l’acquisizione di Basis, azienda leader nel mercato wearable professionale. Questo aveva fatto ben sperare in relazione all’impegno di Intel nel settore degli indossabili, ma i risultati degli anni successivi hanno completamente modificato questa prospettiva.

Infatti, a dicembre 2015 fu lanciato lo smartwatch Basis Peak by Intel, rapidamente ritirato dal mercato a causa di importanti problemi di surriscaldamento. Le difficoltà avute da questo prodotto unitamente agli stenti dell’intero settore, hanno spinto l’azienda americana ad operare importanti tagli alla divisione New Devices Group (NDG), abbandonando definitivamente lo sviluppo di un successore del Peak.

I tagli operati sembrano assolutamente definitivi, e dunque è davvero improbabile un ritorno di Intel nel mercato wearable per il 2017 (almeno alle condizioni attuali). Del resto, l’azienda americana rimane leader nel mercato delle CPU desktop e comincia a farsi strada in maniera importante anche nel settore dei SoC per dispositivi mobili, che sono indubbiamente più redditizi in questo momento rispetto ai wearable.

Staremo a vedere cosa accadrà in futuro. Non di sono dubbi comunque sul fatto che i vari player del mercato dovranno cercare di dare un nuovo sviluppo agli indossabili in termini di funzionalità, al fine di poter fare finalmente “esplodere” (in senso positivo) questo settore.