Google sospende alcuni account
Disponibile in 3 varianti ed estremamente costoso, tutti cercando di risparmiare qualcosa per l’acquisto di un Pixel: Google però non sembra d’accordo

Secondo alcuni report Google sospende alcuni account di persone in possesso del Google Pixel, i quali sono stati successivamente acquistati da rivenditori di terze parti per essere venduti.

Big G sembra essere estremamente sensibile riguardo i suoi due nuovi nati, il Google Pixel ed il Pixel XL. Sembra che a circa 200 persone siano stati sospesi indefinitamente i propri account Google senza ricevere alcuna spiegazione.

Tutti gli i possessori degli account bannati avevano acquistato e poi rivenduto i Pixel attraverso un sito che consente di risparmiare soldi lucrando su particolari offerte, Dan’s Deals. Questi avevano rivenduto gli smartphone ad un rivenditore del New Hampshire, uno degli stati in cui non si pagano tasse per la vendita a livello municipale. Questo meccanismo consentiva di rivendere poi i Pixel a prezzo pieno o quasi, consentendo un profitto al rivenditore e ai frequentatori del sito, ammesso che il venditore volesse dividere i ricavi.

Sembra che tra le condizioni di utilizzo per i Pixel sia specificato che non possono essere comprati con l’obbiettivo di rivenderli con lucro, per un profitto. Le 200 persone coinvolte ed il rivenditore del New Hampshire sembra fossero ignari di questa condizione, nonostante lo stesso venditore abbia dichiarato di rivendere dispositivi Nexus con la stessa modalità da anni.

E’ importante che facciate estrema attenzione a come comprate e rivendete i vostri prodotti di elettronica, specialmente nei riguardi dei Pixel di Google. Internet ormai è una enorme risorsa per risparmiare, ma come spesso accade non sempre il risparmio è garantito o comunque ci sono delle controindicazioni.

Noi vi consigliamo sempre di acquistare dagli store ufficiali, o comunque da siti ritenuti affidabili con anni di esperienza e servizio dietro le spalle per non incorrere nelle stesse conseguenze capitate a coloro che erano legati alla trattativa di questi Pixel rivenduti. E diffidate dell’usato, a quanto pare.

Nel caso peggiore potreste ritrovarvi con il vostro account Google sospeso, che per quelle 200 persone significa non avere più accesso a Drive, Foto, Gmail.  Google sospende alcuni account di chi non ha letto per bene le condizioni di utilizzo, è giusto secondo voi la scelta di sospendere in modo definitivo gli account che potrebbero essere usati come strumenti di lavoro o che contengono informazioni e contenuti personali e ora inaccessibili? Fateci sapere la vostra nei commenti.