Baby Boom è un aereo supersonico che sostituire il Concorde

Il Concorde è stato uno dei velivoli più leggendari mai creati dall’uomo. Per 27 anni ha volato ad alta velocità da un continente all’altro. Ma il boom della tecnologia ha introdotto un altro aereo supersonico in grado di percorrere 12 mila chilometri in 3,5 ore. Il suo nome è “Baby Boom” e potrebbe essere il successore del Concorde che ci aspettavamo.

Il nome ufficiale del velivolo è XB-1 e la società produttrice ha introdotto il primo prototipo nel corso di una conferenza presso l’aeroporto di Denver, negli Stati Uniti. Il 2017 prevede di avere pronto il primo modello del Baby Boom, ovvero un biposto per i primi test di volo. Ma già entro il 2020, i produttori sperano di avere pronti i primi esemplari del secondo modello business, in grado di trasportare fino a 44 passeggeri.

Entrambi i velivoli sarebbe supersonici e potrebbero essere in grado di percorrere grandi distanze in poco tempo. Ad esempio, il volo dalla città di Los Angeles, negli Stati Uniti, a Sydney, in Australia, dura attualmente “solo” 15 ore. Ma il Baby Boom potrebbe percorrere i 12 mila chilometri che separano le due città in meno di sei ore. Il volo da New York a Londra, invece, di solito dura più di 7 ore. Con l’aereo supersonico si sarebbe in grado di viaggiare in meno di 3,5 ore raggiungendo entrambe le città.

C’è già stato un volo commerciale supersonico dopo il ritiro del Concorde, 13 anni fa. Tuttavia, il boom della più sofisticata tecnologia vuole far rivivere questa epoca con aerei nuovi e preziosi. Si prevede che Baby Boom possa raggiungere una velocità di 2.335 chilometri all’ora, ovvero Mach 2.2. Ad ogni modo, visto che ogni volo sarà accessibile solo a 44 passeggeri, ci si può ben aspettare che i biglietti non siano a buon mercato.