Quick-chargeNelle scorse settimane, vi abbiamo parlato della nuova generazione di Quick Charge targata Qualcomm. Come sappiamo, lo standard attuale è il 3.0, presente, tra gli altri, sullo Snapdragon 820. Ovviamente, in vista del 2017, l’azienda americana si prepara a lanciare la versione 4.0, che garantirà tempi di ricarica ancora più veloci. Scopriamo insieme tutti i dettagli a riguardo.

La grande novità del Quick Charge 4.0 sarà la possibilità di poter erogare fino a 28 Watt di energia, un valore enorme anche se confrontato con gli standard attuali. Basti pensare che il Quick Charge 3.0 arriva a 18 Watt, mentre il tanto chiacchierato Super VOOC di Oppo raggiunge i 20 Watt.

Tutta questa potenza sarà gestita da una nuova tecnologia proprietaria di Qualcomm chiamata INOV (Intelligent Negotiation of Optimum Voltage), che di fatto riuscirà a fornire la miglior tensione in fase di ricarica in base alla batteria. Si tratta di una tecnologia molto importante, considerando la grande energia che questo Quick Charge 4.0 può erogare che, se non fosse adeguatamente gestita, alla lunga potrebbe inficiare il corretto funzionamento della batteria.

Prosegue dunque la corsa ad accorciare quanto più possibile i tempi di ricarica, una soluzione che inevitabilmente sta un pò bloccando lo sviluppo delle batterie in se per se. Nonostante tutte le componenti di uno smartphone abbiano fatto passi da gigante in questi anni, le batterie sono indubbiamente quelle che si sono meno evolute.

La speranza è che, per il 2017, le varie aziende lancino nuove soluzioni in tal senso, riducendo magari al minimo l’utilizzo della ricarica rapida che, inevitabilmente, rappresenta uno stress importante per le batterie.