Skype
Skype: occhio alle tastiere durante l’utilizzo del popolare servizio online

Skype è uno dei servizi online più utilizzati al mondo. Utilizzando questo servizio dal PC, però, si rischia di essere spiati dagli hacker. Questi pericolosi cybercriminali, infatti, riescono ad “ascoltare” attraverso il microfono del nostro PC il ticchettio emesso durante la digitazione. A lanciare l’allarme è un team internazionale composto da studiosi di ogni genere a cui partecipano anche alcuni ricercatori italiani dell’Università di Padova parte integrante del gruppo “Security and Privacy Research Group”.

Skype: la tastiera e il microfono utilizzati dagli hacker (e non solo) per spiarci

Stando a quanto affermato da questi esperti anche altri popolari servizi dovrebbero essere considerati potenzialmente vulnerabili. Fra questi ricordiamo anche Viber e WhatsApp.

Secondo lo studio chi ci spia potrebbe anche non essere un esperto hacker, bensì uno dei nostri “innocui” contatti. Se parliamo via Skype con una persona malintenzionata, infatti, questa potrebbe registrare l’intera chiamata (compresi i suoni derivanti dalla nostra digitazione sulla tastiera) e sfruttando poi delle tecniche di “machine learning” può capire quali parole abbiamo digitato esattamente.

Daniele Lain, uno dei coautori dello studio in questione, ha sottolineato quanto sia facile essere spiati. Questo informatico ha infatti affermato: “Il nostro lavoro mostra che la registrazione è possibile anche da remoto, e che programmi per telefonate via internet consentono di effettuare ‘l’attacco’ con successo”.

In che modo si può evitare di essere spiati? Semplice! Utilizzando delle tastiere che non emettano alcun suono o ticchettio durante la digitazione. È consigliabile, infatti, utilizzare le tastiere touch-screen o addirittura le tastiere olografiche.