Lavatrici Samsung
Lavatrici Samsung, elenco dei modelli interessati dal difetto di fabbricazione

Lavatrici Samsung pericolose per la salute umana, è solo l’ultimo capitolo della dolorosa vicenda vicenda che sta colpendo nuovamente in queste ore il colosso sud-coreano. L’azienda, infatti, a seguito di numerosi episodi ha deciso di richiamare ben 34 modelli differenti di lavatrici negli Stati Uniti d’America.

Di nuovo guai, dunque, per Samsung, questa volta costretta dalla Commissione per la sicurezza dei consumatori americani (CPSC) al ritiro di 2,8 milioni di lavatrici sul mercato statunitense. Secondo le accuse, l’oblò del macchinario potrebbe staccarsi mentre lo stesso è in azione e provocare gravi danni a cose o persone (specialmente bambini) nelle vicinanze.

Lavatrici Samsung
Lavatrici Samsung, scoppia un nuovo caso per il colosso sud-coreano

Lavatrici Samsung sotto accusa, un nuovo caso Galaxy Note 7

Il “The Washing Machine Gate” è il secondo caso del genere, che sicuramente spazientirà e preoccuperà anche gli utenti/clienti più fedeli. Già a settembre 2016, infatti, fece molto discutere il caso Galaxy Note 7, che andò a creare una vera e propria diatriba e fece crollare il fatturato ed il titolo in borsa. Ora a distanza di solo due mesi da quei tragici giorni, un’altra sciagura potrebbe abbattersi sul colosso sud-coreano.

I modelli colpiti dalla problematica sono 34 (vedi foto) e sono stati commercializzati nelle catene Best Buy, The Home Depot, Lowes, Sears ed altri grandi magazzini d’elettrodomestici tra marzo 2011 e novembre 2016, con dei prezzi compresi tra i 450 ed i 1500 dollari (da 405 a 1350 euro). I prodotti accusati sono stati fabbricati in Asia, in particolare in Corea del Sud, Cina e Thailandia.

Il CPSC ha invitato tutti i consumatori americani a contattare immediatamente e perentoriamente Samsung per verificare se il proprio modello è compreso nell’operazione di richiamo e se può presentare problemi di questo tipo. Nel caso in questione, i consumatori avranno la possibilità di ottenere un intervento a domicilio gratuito (naturalmente) o un ribasso sull’acquisto di un nuovo modello sempre marchiato Samsung.

La situazione non pare destare particolare preoccupazione per il momento. Staremo a vedere nei prossimi giorni come reagiranno i mercati e, soprattutto, se Samsung riuscirà ad oltrepassare anche quest’ennesimo gigantesco problema. Per ulteriori informazioni sulla vicenda, continua a seguirci su Tecnoandroid.it!