umi-plus-smontato-2

UMi Plus, il flagship killer cinese rilasciato qualche settimana fa, è stato smontato pezzo dopo pezzo dagli esperti. Al suo interno, il device è risultato ottimizzato alla perfezione.

UMi Plus è un phablet armonico anche sotto la scocca

umi-plus-smontato

Il phablet è stato assemblato con il massimo dell’attenzione. Ogni componente è risultato sistemato in armonia con gli altri e ben protetto. Nessun lasco, o parte mobile, è emersa. Il connettore della ricarica è sistemato in modo da proteggere anche la batteria.

La scheda madre è protetta invece da una piastra di metallo. In questo modo, le parti più delicate del terminale non sono a rischio ed il calore può essere meglio dissipato. Inoltre, il back panel è realizzato in alluminio serie S6000 per permettere al device di essere più leggero, ma contemporaneamente più resistente della media.  A tal proposito, l’azienda ha pubblicato qualche settimana fa un video dimostrativo dei vari stress test effettuati su UMi Plus. Il phablet flagship killer oltre che bello è anche performante, la sua scheda tecnica ha conquistato l’attenzione di diversi utenti:

  • Display Sharp IPS LCD da 5,5″ con risoluzione FHD;
  • Soc octa core Helio P10;
  • RAM: 4GB;
  • Storage interno: 32GB;
  • Camera principale con sensore Sony da 13MP con doppio flash LED dual tone;
  • Camera frontale da 5MP;
  • Connessione LTE con banda 800 mhz;
  • Batteria da 4000 mAh con sistema di ricarica PE+ e USB type-C;
  • Lettore d’impronte digitali ultra rapido.

Il terminale al momento monta Android Marshmallow, ma entro natale sarà aggiornato a Nougat. Le prime versioni beta sono già disponibili. Chi fosse interessato, può acquistare un UMi Plus su questi store: