riconoscimento-vocale-microsoft
Microsoft sta svolgendo un grande lavoro sull’Intelligenza Artificiale

L‘Intelligenza Artificiale sembra essere un tema molto caro a Microsoft negli ultimi tempi. Infatti è notizia di solo qualche giorno fa il record ottenuto dal sistema di riconoscimento vocale della società di Redmond che è arrivata a pareggia l’errore umano. Inoltre l’IA sarà argomento di discussione durante il keynote iniziale del Microsoft Future Decoded con un discorso tenuto da Stephen Hawking, cosmologo, fisico, matematico e astrofisico britannico fra i più importanti e conosciuti fisici teorici del mondo, noto soprattutto per i suoi studi sui buchi neri e l’origine dell’universo.

In ogni caso, in queste ore, Microsoft ha reso disponibile al download liberamente e gratuitamente il Cognitive Toolkit. Si tratta dello stesso software utilizzato dagli sviluppatori per permettere alle intelligenze artificiali di imparare. Questo toolkit è stato utilizzato nello sviluppo di Cortana e Skype Translator, quindi possiamo capire l’importanza di questo tool e quanto sia importante che adesso sia open source.

La versione attualmente disponibile è in versione beta e grazie alla libera disponibilità per tutti gli interessati, sicuramente in breve tempo potrà migliorare in molti aspetti. Addirittura si pensa che la versione rilasciata al pubblico sia una versione migliorata nelle prestazione e nella stabilità rispetto a quella usata internamente da Microsoft.

In ogni caso, la diffusione di questa piattaforma su più computer, permetterà un veloce miglioramento dell’Intelligenza Artificiale grazie al cloud computing. Inoltre si tratta di un software scalabile, quindi in grado di adattare il proprio peso sulle risorse di sistema, adeguata al PC in uso ed è possibile integrare stringe di codice sia in Python che in C++.

Per tutte le start up o i singoli utenti interessati, è possibile scaricare il Cognitive Tool da GitHub a questo indirizzo e tutta la documentazione necessaria e i tutorial di utilizzo direttamente dal sito Microsoft dedicato.