Samsung Galaxy S8

Il 2016 era iniziato come un anno molto promettente per Samsung che stava per lanciare la serie S7 con gli onori della critica ed era sicura di un ennesimo successo commerciale senza precedenti. Il contrasto però da come la situazione era allora e come è adesso è nettissimo. La catastrofe che ha riguardato il lancio di Galaxy Note 7 ha costituito un disastro senza precedenti e dunque ora Samsung è costretta a guardare già avanti al suo prossimo flagship, Samsung Galaxy S8, per togliere le castagne dal fuoco e recuperare la fiducia dei consumatori.

Per cui cosa ci dobbiamo aspettare da questo prodotto che potrebbe essere cruciale per il prossimo futuro di Samsung? Abbiamo cercato, per rispondere a questa domanda, di accentrare in un unico articolo tutte le informazioni reperibili in rete, attendibili e meno attendibili, su Galaxy S8 in modo da potervi offrire una panoramica completa sul prossimo top di gamma sud coreano.

Estetica

Samsung ha lentamente rifinito, nel corso dell’ultimo paio d’anni, il design in vetro e metallo dei suoi devices, per cui immaginiamo che continuerà su questa falsariga. Il back in vetro permette di inserire facilmente il modulo del fast charging ed è stato dimostrato negli scorsi anni come l’uso del vetro curvo possa inoltre dare la sensazione all’utente di avere in mano un device di una certa qualità. Ma, parlando di questo, ci sarà anche una versione “edge” di S8? L’ultimo report giunto dalla Corea del Sud suggerisce che S8 possa arrivare in due versioni sì, ma entrambe dotate di schermo “edge” solo di dimensioni diverse, 5.1″ e 5.5″. Questo potrebbe significare che le due versioni saranno semplicemente una versione di S8 base e una versione di S8 “Plus”.

Display. Il primo Galaxy 4K?

La prossima generazione di flagship Samsung potrebbe dare una sonora accelerata in merito alla risoluzione dei display e alla densità di pixel per pollice. I rumors più recenti in questo senso, riportati dalla stampa coreana, ipotizzano che Samsung possa usare un display 4K già dal prossimo S8. Più precisamente si è parlato del fatto che S8 possa montare un display da 5.5″ Ultra-high definition 4K con una densità di ben 806 ppi, il che sarebbe assolutamente impressionante. Usare un pannello curvo a 4K darebbe a Samsung due elementi importanti da usare per sbaragliare la concorrenza. Mentre il 4K sarebbe un enorme passo avanti per tutti gli usi multimediali che si potrebbero mai fare di S8, l’aver raggiunto gli 800+ ppi permetterebbe una fruizione delle esperienze VR ancora più accentuata. La presenza di un eventuale schermo di questo tipo però porterebbe certamente la batteria di S8 a dover sostenere una sfida nuova e probabilmente impossibile da vincere. Come accade per l’Xperia Z5 Premium di Sony, Samsung avrebbe come unica soluzione quella di eseguire la stragrande maggioranza delle app il modalità QHD invece che in 4K al fine di risparmiare batteria. Il device potrebbe usare il 4K solo nella visione di foto o di film Ultra HD, o usando Gear VR.

 

Specifiche tecniche

Ovviamente, avendo parlato di questo display potenzialmente mostruoso, il resto delle caratteristiche di Galaxy S8 non potranno certamente essere da meno. Le indicazioni che ci arrivano da ogni parte indicano che Samsung potrebbe scegliere di implementare una nuovissima GPU di ARM per alimentare il possibile display 4K. Questa GPU risponde al nome di ARM Mali-G71 che consisterebbe un update molto significativo del processori grafici usati nei predecessori S6 ed S7. Secondo la documentazione fornita dalla stessa ARM il chipset della nuova GPU aumenterebbe le prestazioni della precedente versione, ARM Mali-T880, del 40% nelle performance e del 20% nel risparmio della banda di memoria esterna. Mali-G71 sarebbe addirittura superiore alla GPU usata nel prossimo Snapdragon 830 di Qualcomm facendo nascere delle domande sul fatto che Samsung potrebbe o meno usare di nuovo un misto di SOC Snapdragon e Exynos in alcune regioni.

 

Reparto fotografico

Samsung Galaxy S8

Le fotocamera sono una delle aree dove, onestamente, gli smartphone possono ancora migliorare molto. Samsung, nel 2016, ha posto l’attenzione sulle performance della fotocamera in momenti di poca illuminazione e ci aspettiamo quindi che il trend continui anche nel 2017 con la nuova generazione dei device Galaxy che potrebbero presentare novità in tal senso pur mantenendo i canonici 12 megapixel per la camera posteriore.
Ci sono tuttavia speculazioni secondo le quali Samsung potrebbe trarre ispirazione da iPhone 7 Plus e dalla sua fotocamera ‘copiando’ l’implementazione di una seconda lente per rendere più chiari gli scatti zoomati.

 

Data di lancio

Negli ultimi tre anni i flagship di Samsung sono sempre stati svelati al Mobile World Congress di Barcellona. Quest’anno il MWC inizia il 27 febbraio e dunque una data di annuncio che avvenga poco prima di questo evento è sostanzialmente una scommessa. Ci sono delle speculazioni in rete circa il fatto che Samsung possa lanciare Galaxy S8 prima del previsto per poter cercare di tappare la falla creata da Galaxy Note 7. Questo è certamente possibile, tuttavia il lanciare così presto un nuovo prodotto, dopo che l’ultimo ha sofferto di gravi problemi dovuti soprattutto alla poca perizia nel controllo qualità, potrebbe non essere precisamente una buona mossa in quanto porterebbe il pubblico a dubitare ancora una volta della sicurezza del device. In ogni caso Samsung dovrà sicuramente gestire lo spettro di Note 7 anche con il lancio di S8 quindi dovrà muoversi con estrema cautela, soprattutto in merito alla sicurezza. Alla luce degli eventi recenti, Samsung Galaxy S8 sarà un prodotto davvero importante per il futuro dell’azienda sud coreana se essa vorrà recuperare credibilità agli occhi dell’utenza di tutto il mondo e oltrepassare una delle più grandi crisi che il mondo mobile abbia mai visto.