LG V34. un nuovo potentissimo top di gamma del gruppo sud-coreano, è stato ufficialmente annunciato in Giappone. Un dispositivo molto simile esteticamente al già noto LG V20, ma con caratteristiche tecniche da far rabbrividire la concorrenza.

Il nuovo flagship, dunque, potrebbe conquistare il pubblico in un batter di ciglia. Tuttavia, ciò (almeno per il momento) non sarà possibile a causa del fatto che la sua commercializzazione sarà riservata esclusivamente al mercato giapponese. Un vero e proprio peccato, visto e considerato che l’attuale smartphone di punta dell’azienda (LG G5) non ha particolarmente sedotto a causa soprattutto ad una batteria piuttosto ridotta.

LG V34, le caratteristiche tecniche ufficiali del nuovo top di gamma

Il device, come detto, presenta delle caratteristiche davvero interessanti, specialmente in considerazione della fascia di prezzo (medio-alta) in cui si viene a piazzare. In particolare è possibile osservare:

  • Display IPS LCD Quad HD (4K) da 5,2 pollici. Molto rivoluzionario per la fascia di mercato;
  • Processore Snapdragon 820 quad core da 2.2 GHz, già visto su altri dispositivi di fascia e molto apprezzato dagli utenti;
  • GPU Qualcomm® Adreno™ 530, anch’essa già presente su altri device di fascia e capace di gestire al meglio i più recenti titoli di gioco;
  • Memoria RAM da 4 GB;
  • Memoria interna da 32 GB, espandibile mediante micro-sd fino a 256 GB;
  • Sensore fotografico posteriore da 16 MP con possibilità di scattare fotografie grandangolari;
  • Fotocamera anteriore da 8 MP;
  • Batteria removibile (caso piuttosto raro oggigiorno) da 3000 mAh.

Il sistema operativo sarà, a sorpresa (come nel caso di LG V20), Android 7.0 Nougat sia dal suo lancio ufficiale. Chissà se l’azienda concederà l’onore di un ulteriore aggiornamento ad Android 7.1 Nougat (in uscita entro fine anno) entro tempi brevi.

Le premesse per un successo annunciato sono ottime. Non ci resta che sperare in un cambio di idee al vertice LG e, dunque, in una commercializzazione ufficiale anche sul mercato europeo. Per ulteriori informazioni e novità sulla vicenda, continua a seguirci su Tecnoandroid.it!