google pixel e pixel xl
Gli aggiornamenti per i Google Pixel saranno garantiti almeno fino al 2018, ma potrebbero durare anche molto di più!

Gli updates di Android veloci e per lungo tempo sono da sempre uno dei marchi di fabbrica del brand Nexus, uno dei punti più forti dei telefoni Google e uno dei motivi che più facevano propendere l’utenza all’acquisto di un dispositivo Nexus. Google sembra voler rinnovare le promesse sugli aggiornamenti con i nuovi Google Pixel come avevamo sperato. Secondo la pagina ufficiale di supporto software Android i nuovi Google Pixel e Google Pixel XL riceveranno gli aggiornamenti alle ultime versioni di Android per primi e almeno per i prossimi due anni.

Questo significa che non c’è garanzia che la nuova versione di Android in uscita ad ottobre 2018 (non abbiamo informazioni con due anni di anticipo ma, ovviamente ci basiamo sulla consuetudine cui Google ci ha abituati) arrivi sui Pixel, tuttavia è possibile che Google continui a mandare gli OTA degli updates anche dopo questa deadline se mai ce ne dovesse essere bisogno e possibilità. In entrambi i casi sappiamo almeno con certezza che la durata degli aggiornamenti sarà di due anni che, dopotutto, non è che la durata garantita da tutti i produttori di flagships Android.

In ogni caso, come detto, gli aggiornamenti di Google saranno più rapidi nell’arrivare rispetto a quelli degli altri produttori come Samsung o HTC che customizzano il sistema operativo che invece per i Pixel verrà rilasciato in versione ‘pure Google’, dal momento del rilascio Android verrà mandato in roll-out sui telefoni di Big G entro due settimane come al solito. Le versioni brandizzate dei Pixel, come ad esempio quella dell’americana Verizon, potrebbe richiedere più tempo.

Per quanto riguarda invece gli aggiornamenti di sicurezza Google garantisce una copertura totale fino ad Ottobre 2019, quindi per tre anni. Se Pixel e Pixel XL proveranno di essere abbastanza popolari da mantenere le vendite aperte per più di due anni, Google ha dichiarato che le patch di sicurezza potrebbero arrivare anche fino ad Aprile 2020 in quanto dal momento della cessazione delle vendite sono assicurati comunque 18 mesi di copertura.