Disponibile al download l’OTA per la Developer Preview di Android 7.1, ultima incarnazione del software della casa di Mountain View che parte con sè alcune, ma non tutte, le funzionalità viste sui Pixel.

Google aveva promesso una Developer Preview in tempi brevi, e così è stato, addirittura in anticipo rispetto al generico “fine Novembre” espresso da un portavoce. I dispositivi che vengono interessati da questo update sono il Nexus 5X, il Nexus 6P e il Pixel C.

Praticamente tutta la lineup di dispositivi 2015 può essere aggiornata ad Android 7.1 Developer Preview. Vi ricordiamo che se decidete di farlo è a vostro rischio e pericolo. Se da un lato provare la release software in anteprima può essere allettante, dall’altra bisogna tener conto che avrà sicuramente dei bug che mineranno più o meno la vostra esperienza utente.

Parlando invece delle feature che sono state inserite all’interno di questa Developer Preview di Android 7.1 troviamo solo alcune delle funzionalità che abbiamo visto nelle review dei Google Pixel e Pixel XL. Nello specifico sono presenti le nuove scorciatoie richiamabili sulle icone, le nuove icone circolari e il supporto integrato della tastiera Google alle immagini e GIF.

La Developer Preview di Android 7.1 non contiene l’Assistente Google, ma possiamo comunque installarlo sul nostro smartphone

Nessun avvistamento dell’Assistente Google, la vera novità che rende i Pixel tanto speciali agli occhi degli utenti finali, o la nuova versione 4.2 della Fotocamera di Google. Se però volete davvero provare l’Assistente Google potete seguire la nostra guida su come attivarlo su ogni smartphone cliccando qui.

Molto più interessante la presenza di diverse nuove API dedicate agli sviluppatori, in particolare per quanto riguarda le nuove “actions” che consentiranno di interagire in modo più efficace con Google Assistant.

Se volete provare la Developer Preview di Android 7.1 non vi resta che entrare nel programma Beta di Google a questo indirizzo. Dopo alcuni minuti dovreste essere notificati di un aggiornamento OTA. Come sempre non sono disponibili le immagini di sistema complete, ma probabilmente in 2-4 settimane le vedremo comparire sul sito del programma Beta.