Uno strano fenomeno sta interessando i nuovi iPhone 7 e 7 Plus di Apple. Dopo aver eseguito alcuni test sui nuovi alcuni utenti esperti sono giunti alla conclusione che i nuovi iPhone da 32 GB di storage interno sono molto più lenti dei modelli da 128 e 256 GB. Questo ha suscitato una domanda: perché questa differenza di prestazioni fra due dispositivi che sono identici (almeno sulla carta)?

iPhone 7: ecco perché il modello “base” è più lento

Forse una spiegazione plausibile sarebbe questa: gli SSD che hanno una maggiore capienza solitamente fanno registrare prestazioni migliori per il semplice fatto che il controller garantisce un accesso più rapido alla memoria NAND Flash. Questo è reso possibile dalla presenza di molti più chip in parallelo (sui tagli di memoria minori i chip sono molti di meno). Questa sottile ma significativa differenza spiegherebbe, quindi, qual è la genesi delle differenti prestazioni degli iPhone che hanno una capacità di archiviazione minore.

Forse ora vi starete chiedendo se la differenza fra i dispositivi che hanno uno storage interno diverso sia significativa. Nei test effettuati è stato riscontrato che il nuovo iPhone 7 da 32 GB ha una velocità di lettura di 656 MB/s. Mentre il modello da 128 GB ha una velocità di 856 MB/s. Le differenze più evidenti si notano, però, nella velocità di scrittura. In scrittura il modello “base” da 32 GB ha una velocità di 42 MB/s, mentre il modello da 128 GB ha una velocità di ben 341 MB/s. È inutile parlare delle differenze con il taglio da 256 GB.