Samsung galaxy x
Come sarà lo smartphone pieghevole di Samsung

Samsung sta sviluppando il suo primo smartphone con display flessibile. Non è notizia dell’ultimo secondo, ma gli ultimi rumor del colosso sud-coreano rivelano che potrebbe lanciare il suo nuovo dispositivo – conosciuto come Samsung Galaxy X – nel 2017. Ecco tutto ciò che sappiamo di questo smartphone rivoluzionario.

Progettazione

Ne abbiamo a lungo sentito parlare di smartphone on display flessibili di produzione Samsung. Tuttavia, non sappiamo molto circa i dettagli della relativa progettazione. Quello che però è dato sapere è quel che emerge dai brevetti. Il più recente è stato registrato da Samsung Display nell’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti verso la fine di settembre 2016.
Le immagini che trapelano a riguardo mostrano un device clamshell, ovvero in stile conchiglia che può essere piegato a metà. Una volta aperto, diventa un telefono rettangolare tradizionale. Il disegno più interessante è quello relativo allo schermo del dispositivo che si estende per intero e fin dove normalmente è presente la porta per ricaricare il dispositivo. Questa sezione dello schermo è visibile quando il telefono è chiuso e, in base al brevetto, potrebbe visualizzare l’ora o dare accesso a determinate applicazioni, come ad esempio accade sul Galaxy S7 Edge. Il brevetto mostra anche due fotocamere posteriori e una anteriore più sensore di impronte digitali.

Caratteristiche

Lo schermo di Galaxy X potrebbe essere un 4K AMOLED con una risoluzione di 2.160 x 3.840 pixel. Anche se il 4K sembra un’esagerazione, Samsung starebbe incorporando questa tecnologia per migliorare significativamente l’esperienza dell’utente con la realtà virtuale.

Il dispositivo sarà dotato di due fotocamere posteriori incredibilmente migliori rispetto alle odierne. Una sarà dotata di un potente zoom, mentre l’altra potrebbe essere utilizzato per scattare foto con ampio angolo di visuale. Diversi telefoni – come LG G5, iPhone 7 e Huawei P9 utilizzano doppi sensori. Non sarebbe sorprendente vedere che Samsung faccia lo stesso passo. A differenza dei sensori di Galaxy S7 che utilizzano il marchio Sony, la fotocamera di Galaxy X avrà sensori proprietari.

Per quanto riguarda il processore, Samsung sta testando tre CPU: Qualcomm Snapdragon 620 e Snapdragon 820 o 830. Questi sono gli ultimi processori Qualcomm, ma vi è anche la possibilità che i dispositivi utiliziano una CPU che Qualcomm non ha ancora annunciato.

Le ultime indiscrezioni carpite per quanto riguarda Samsung Galaxy X è la presenza di 3GB di RAM, una porta microSD e una batteria integrata che non sarebbe rimovibile.

Disponibilità

Si prevede che Galaxy X sarà disponibile nel 2017. Secondo quanto si vocifera in rete, potremmo già vedere Galaxy X durante il Mobile World Congress, che si terrà a febbraio a Barcellona.

Purtroppo, il lancio di Galaxy X potrebbe essere molto limitato in un primo momento. Si prevede che il telefono sarà disponibile solo in Germania, Italia, Regno Unito, Corea del Sud, Francia, Polonia e Scandinavia. È interessante notare che non si parla degli Stati Uniti.