Google Maps 9.35 Beta
Google Maps, il navigatore di Google

Il processo di aggiornamento di Google Maps da parte di Google procede incessantemente con un nuovo update quasi ogni settimana. Con i recenti aggiornamenti era arrivata l’attesa integrazione con Google Calendario per sincronizzare i luoghi e gli appuntamenti sulla mappa ed anche un nuovo indicatore di direzione per una visualizzazione più precisa della direzione in cui si sta procedendo.

In questi giorni, invece, sta arrivando un update che porta Google Maps Beta alla versione 9.39 ed introduce varie feature che semplificheranno di molto la vita agli utenti di quest’applicazione. La novità più grande è la possibilità di abilitare sulla home screen del nostro dispositivo un widget collegato a Google Maps che visualizzerà in tempo reale la situazione del traffico nelle vicinanze della nostra posizione.

Questa caratteristica è l’evoluzione di quanto già avviene se si usa il navigatore. Infatti attualmente le strade vengono colorate di tre colori, verde, giallo e rosso a seconda dell’intensità del traffico, grazie anche alle segnalazioni che arrivano dagli utenti Waze.

Il widget sarà selezionabile liberamente dall’elenco di tutti i widget di sistema e una volta posizionato nella home screen sarà possibile interagire con esso. Anche se non utilizzato direttamente, in caso di rallentamenti, ci verrà inviata una notifica relativa alle code e al traffico in relazione alla nostra destinazione.

Inoltre, grazie ad un teardown effettuato sui file di sistema, è emerso come un’altra funzione simile sia in arrivo, ma questa volta non riguarda le strade e il traffico, ma il livello di affollamento di un determinato luogo.

Questa funzione è già disponibile per le ricerche effettuate sul motore di ricerca nella versione desktop ed indica i giorni e le ore in cui un luogo od un locale può essere più frequentato così da permetterci di decidere se sia il caso di recarci lo stesso o optare per un’altra scelta.

Ricordiamo che tutte queste funzionalità sono in fase beta, quindi ancora in via di sviluppo. Ci potrebbero essere delle segnalazioni non proprio precise ma anche pochi utenti che al momento inviano queste informazioni ai server di Google. Per chi volesse comunque provare il nuovo update, è possibile scaricare l’APK dal sito APKMirror.com a questo indirizzo.