apple-realta-aumentata

Tim Cook si esprime riguardo la realtà aumentata. Un tema che aleggia nei corridoi di Cupertino già da qualche tempo, ma che sembra voglia diventare la tecnologia di uso quotidiano, con alcune innovazioni inserite sui nostri smartphone. E molto si era speculato sulla possibilità che il nuovo iPhone, con in dotazione una doppia fotocamera, potesse concentrarsi proprio su questa tecnologia.

Realtà aumentata vs la realtà virtuale

Il Ceo di Apple si è espresso sulla realtà aumentata e di come questa tecnologia potrebbe influenzare la nostra vita quotidiana. Secondo le sue dichiarazioni, infatti, “non vi è alcun sostituto del contatto umano“. Anche in un’altra intervista, Tim Cook aveva dichiarato che, sebbene la realtà virtuale possa essere interessante, “non è una tecnologia con una base solida“. Pertanto, Tim Cook difende la realtà aumentata come strumento per potenziare il contatto interpersonale in contrasto con la barriera della realtà virtuale.

Alla realtà aumentata è richiesto molto tempo affinchè possa funzionare correttamente. Ma si tratta di una tecnologia in grado di fornirci la possibilità di avere, per esempio, una conversazione migliore seppur distanti.

Apple, inoltre, pare abbia avuto incontri con le aziende specializzate nello sviluppo della realtà aumentata. Secondo quanto trapela dalle voci di corridoio, a Cupertino sarebbero in pieno fermento incontri con le aziende specializzate nell’industria della realtà aumentata, come ad esempio Jaunt, una società cinematografica.

Tim Cook sarebbe favorevole nel tentativo di investire in questo settore, tanto da arrivare a dire che Apple potrebbe addirittura competere in questo settore e in un futuro non troppo lontano. Dunque, l’amministratore delegato della società è veramente interessato alla realtà aumentata. Non sappiamo, però, se implementerà questa tecnologia nel prossimo futuro, ma il fatto di essere disposto a fare investimenti e avviare la ricerca fornisce un quadro esaustivo sul grado di interesse della società in questo settore.