La Honor SmartBand, uno dei primi indossabili dell'azienda cinese
La Honor SmartBand, uno dei primi indossabili dell’azienda cinese

Da tempo si vocifera sulla possibilità che Honor, azienda “satellite” di Huawei, entri ufficialmente nel mercato smartwatch. Stando all’indiscrezione trapelata oggi in rete, sembra che questo momento sia finalmente arrivato, con l’azienda cinese che si prepara a svelare il suo primo dispositivo Android Wear il prossimo 18 ottobre. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Si chiamerà Honor S1, e sarà caratterizzato da un display circolare da 1.4 pollici con risoluzione 400 x 400 e realizzato con tecnologia AMOLED. Sarà molto interessante verificare quale CPU muoverà lo smartwatch (per ora sconosciuta), che potrebbe essere uno dei processori di Qualcomm pensati appositamente per i wearable.

Non ci sono dubbi invece sul fatto che la CPU di questo Honor S1 sarà coadiuvata da 512MB di RAM, un quantitativo ormai standard sugli smartwatch, assolutamente adeguato per consentire agli “orologi intelligenti” di girare in maniera soddisfacente. Avremo poi uno storage interno pari a 4GB ed una batteria integrata da 300 mAh.


Proprio l’autonomia sarà un aspetto fondamentale per questo Honor S1, che entra in un mercato smartwatch già parecchio saturo, e dunque la possibilità che la batteria abbia una durata maggiore della media potrebbe essere un asso nella manica importante rispetto ai diretti competitors. In tal senso, si vocifera che una parte della presentazione possa essere dedicata proprio a questo aspetto.

Nessuna informazione infine per quanto riguarda la restante parte estetica (salvo appunto il display circolare), per cui non ci resta che attendere il 18 ottobre così da poter sciogliere qualsiasi dubbio su questo attesissimo Honor S1, che segnerà l’ingresso di una nuova e agguerrita realtà nel mercato smartwatch.