Un nuovo produttore per Snapdragon
Un nuovo produttore per Snapdragon

Dopo un anno turbolento con Snapdragon 810, Qualcomm è riuscito a stabilizzare e recuperare la reputazione acquisita con i processori precedenti. E, con l’arrivo dello Snapdragon 820, ha raggiunto nuovamente alti livelli di performance. Ovviamente, ora vuole mantenere tale posizione con il futuro Snapdragon 830.

Dopo aver presentato l’evoluzione dello Snapdragon 821, già incorporato nel nuovo Pixel di Google, Qualcomm sta già pensando alla consegna del suo nuovo Snapdragon 830. Essendo i più importanti designer dell’architettura del processore, si è alla ricerca di un’altra società in grado di gestirne la produzione. Si parla di Samsung, la società responsabile per l’assemblaggio e sviluppo dei processori Qualcomm.

Se ci immergiamo nel futuro di Snapdragon 830, se tutto va come previsto, entro la fine dell’anno potrebbe iniziare la produzione, in modo che possa arrivare già integrato in alcuni dispositivi che verranno presentati al Mobile World Congress di Barcellona. Così, Samsung ricopre una doppia mansione, perché dovrà lavorare alla produzione di Snapdragon 830 e alla consegna di Exynos 88958, i due chip concorrenti. Per il primo, si prevede di trovare un chip quad – core Kryo 200 costruito con la tecnologia 10 nanometri. Lo stesso è previsto nel X30 Exynos 8895 e MediaTek Helio.

Non c’è che dire: non vi è alcun dubbio che si preannuncia un finale d’anno emozionante in relazione alla produzione e alla progettazione della futura linea di processori di fascia alta. Tuttavia, il loro arrivo e, quindi, la presenza sui diversi non sarà in vigore almeno fino alla fine del primo trimestre del 2017, raggiungendo di fatto gli smartphone degli utenti a metà del secondo. Si preannunciano ancora grosse potenzialità, come la velocità e la gestione delle risorse sempre più ottimizzata.

E voi, cosa ne pensate della strategia di Qualcomm di scommettere su Samsung come sviluppatore del futuro Snapdragon 830?