Prisma
Prisma è un app che vi consente di creare foto molto artistiche, ma può essere usata solo con un collegamento ad internet…fino ad ora!

La nota applicazione di imaging Prisma si aggiorna con una novità di rilievo: da oggi sarà possibile utilizzare i filtri anche offline, seppur con qualche limitazione.

Prisma è un’app che ha ottenuto un successo enorme per numero di download ed utilizzo, sia sul Play Store che sull’App Store. Il segreto di tanto successo è la qualità e quantità dei filtri messi a disposizione degli utenti per trasformare le foto scattate in vere opere d’arte.

L’unico difetto imputabile a Prisma è la sua modalità d’utilizzo. L’app necessita di una connessione ad Internet per poter essere utilizzata. L’intelligenza artificiale sui server di Prisma calcola in che modo applicare il filtro e dopo pochi secondi viene visualizzato il risultato sul nostro schermo.

Prisma si aggiorna con la possibilità di poter utilizzare i filtri offline, ma non tutti i filtri sono disponibili in questa modalità

La grande novità è che da oggi sarà possibile utilizzare Prisma anche offline, seppur con qualche limitazione. La prima limitazione riguarda il numero di filtri disponibili: al momento solo il 60% è disponibile per un utilizzo offline. Il motivo è semplice: il restante 40% dei filtri è un compito oneroso per l’hardware di smartphone e tablet in termini di utilizzo di CPU e GPU. Pertanto finché l’esperienza non sarà migliore alcuni filtri potranno essere utilizzati solo online.

L’altra limitazione riguarda, ovviamente, la differente esperienza a seconda del dispositivo utilizzato. A tal proposito il co-fondatore di Prisma, Aram Airapetyan, ci dice indicativamente che se su di un Samsung S7 applicare un filtro richiede circa 2 secondi, su di uno Xiaomi Redmi Note 3 l’operazione ne richiederà 5.

Quindi migliore è l’hardware del vostro smartphone e migliore sarà la velocità di applicazione dei filtri disponibili. L’update di Prisma è disponibile al download sul Play Store.