android
Come eseguire un ripristino ai dati di fabbrica su Android

Può capitare che dopo alcuni mesi o anni di utilizzo di uno smartphone Android, questo abbia perso un po dello smalto e delle prestazioni iniziali. Se crash improvvisi, applicazioni che impiegano anni per aprirsi e risposte lente ai comandi sono all’ordine del giorno, forse c’è una possibilità prima di andare al negozio e comprarne uno smartphone nuovo.

Le cause di questi problemi possono essere molteplici, applicazioni che girano in background occupando importanti risorse, troppi file sul dispositivo o addirittura applicazioni malevoli che sul Play Store abbondano. Spesso la soluzione a questi problemi è altrettanto semplice. Si può optare il Ripristino del dispositivo ai dati di fabbrica.

Con questo termine, si intende il reset completo delle impostazioni del device Android alle impostazioni di fabbrica, ossia ci troveremo tra le mani un device come se fosse appena uscito dalla linea di produzione. Questa operazione ovviamente cancellerà tutti i dati presenti nella memoria interna dello smartphone e tutte le impostazioni e preferenze.

Inutile sottolineare come è consigliabile effettuare un backup completo del sistema prima di eseguire questa procedura per poterlo ripristinare in ogni momento senza perdere nessun dato importante. Se il vostro dispositivo in uso è un Nexus, è possibile seguire la seguente Guida al Backup.

Soft Reset

Andiamo ora a vedere quali sono lo procedure da seguire per poter avere tra le mani un device pulito. Il procedimento da seguire è noto anche come Soft Reset ed è molto semplice e per effettuarlo bastano pochi passaggi. A causa dei vari produttori e delle varie interfacce proprietarie, i nomi indicati in questa guida potrebbero subire leggere variazioni, ma in linea di massimo i passaggi da seguire sono i seguenti:

  • Recarsi nel menu Impostazioni del proprio dispositivo;
  • Selezionare la voce Backup e ripristino;
  • Cliccare sulla voce Ripristina dati di fabbrica.

Nel caso un cui si volesse procedere ad una cancellazione dei dati ad un livello più profondo, è possibile eseguire un Hard Reset. Questa procedura è consigliata a chi si trova nella condizione di non riuscire ad utilizzare l’interfaccia utente Android o ha bisogno di un intervento più drastico.

Hard Reset

L’Hard Reset o anche Wipe avviene tramite la Modalità Recovery che in genere sulla maggior parte dei modelli può essere avviata tramite la pressione prolungata dei seguenti tasti: Tasto di accensione/spegnimento + Volume alto + Tasto home o per i modelli senza Tasto Home, premendo il tasto Volume basso. per qualche secondo.

Una volta avviata la Modalità Recovery sarà possibile navigare nei menù attraverso la pressione dei tasti volume e selezionare la voce Wipe attraverso il tasto di accensione/spegnimento. Dopo tutte le conferme del caso, il telefono mostrerà l’immagine del Robottino Verde con gli ingranaggi che è possibile vedere in apertura e alla fine del procedimento il dispositivo si riavvierà.

Entrambe le procedure, al momento del riavvio, prevederanno la completa configurazione del sistema. Il dispositivo sarà come nuovo e si potrà decidere di ripristinare il vecchio backup o partire da zero ed installare solo le applicazioni che ci interessano.

Ovviamente si tratta di operazioni delicate che vanno eseguite con molta attenzione per evitare di compromettere irrimediabilmente il dispositivo.

 

Questa Guida fa parte di una serie di consigli su come utilizzare al meglio il proprio smartphone anche grazie al Nexus Root Toolkit. Se sei interessato al mondo del modding puoi leggere anche:

Guida: come effettuare il root attraverso il Nexus Root Toolkit V 2.1.8

Guida: Come eseguire il backup attraverso il Nexus Root Toolkit

Guida: come attivare il Freeform Multiwindow su Android Nougat 7.0