Apple
Apple brevetta un metodo per non far scoppiare la batteria di iPhone 8

Apple non ha alcuna intenzione di incorrere nel problema di esplosione dei propri terminali, come verificatosi con il caso di Galaxy Note 7. Per questa ragione, il gigante californiano a deciso di depositare un brevetto relativo ad una tecnica specifica in grado di non far esplodere il suo prossimo melafonino: iPhone 7S o iPhone 8.

Mentre Samsung cerca di uscire alla catastrofe finanziaria in cui si è venuta a trovare, Apple corre ai ripari. Dopo che alcuni esemplari di iPhone 7, iPhone 6S (ed in passato anche altri modelli) hanno presentato misteriosi episodi di autocombustione, la società di Cupertino ha deciso di anticipare e prevenire il verificarsi di nuovi incidenti, depositando un brevetto per una nuova batteria più sicura.

Apple, brevetto per una batteria più sicura

In effetti, secondo un brevetto depositato presso l'”US Patent & Trademark Office, l’ufficio americano per i brevetti sulla proprietà intellettuale ed industriale, il colosso statunitense ha intenzione di concepire un nuovo tipo di batteria, completamente rinnovata e più sicura per la salute umana. Naturalmente, al fine di ovviare le problematiche che hanno afflitto ultimamente Samsung ed il suo ultimo flagship: il Galaxy Note 7.

Apple
Apple, il brevetto per una batteria a prova di esplosione

La batteria sarà composta da materiali “duri” e riuscirà autonomamente a ottimizzare la pressione tra il contenitore e l’accumulatore, evidenziando lo spazio per un eventuale rigonfiamento ed una relativa esplosione. Come già detto, dunque, questo nuovo interessantissimo sistema potrà essere integrato a partire dalla prossima generazione di iPhone, iPad o MacBook dell’azienda.

Nella speranza che sia Samsung che Apple possano arginare ed eliminare definitivamente questo genere di problematiche, non ci resta che attendere dichiarazioni ufficiali. Per ulteriori informazioni e novità a riguardo, continua a seguirci su Tecnoandroid.it!