batteria
iPhone 7 non è campione di resistenza batteria

iPhone 7 può essere propagandato da Apple come il suo miglior smartphone di sempre. Tuttavia, alcuni test hanno evidenziato una scarsa durata della sua batteria, non così duratura come la si voleva presentare. Soprattutto se messa a confronto con altri device, quali Samsung Galaxy S7HTC 10 e LG G5. E, nel caso di chiamate e navigazione web, i tre principali concorrenti Android hanno vinto.

iPhone 7 “vive” in esecuzione di iOS 10, l’ultima versione del sistema operativo di Apple, mentre tutti e tre i telefoni menzionati girano su Android Marshmallow 6.0. Mentre iPhone riesce a sopportare 7.712 minuti di conversazione (ovvero quasi 12 ore) e quindi una durata accettabile, il rivale Samsung Galaxy S7 resiste almeno il doppio del tempo – e non ha nemmeno una batteria di più lunga durata. HTC 10, secondo alcuni test effettuati e dai feedback degli utenti, è durato un sufficiente periodo di 1.859 minuti (che è quasi 31 ore).

Quando si tratta di tempo di navigazione Internet, probabilmente l’interesse cresce e i risultati sono più o meno equiparabili. I 615 minuti di autonomia offerta da iPhone 7 è di 25 minuti in meno rispetto al suo rivale più vicino, LG G5, e 175 minuti in meno rispetto al più performante HTC 10.

Naturalmente avere la massima autonomia non è tutto quando si tratta di scegliere il miglior dispositivo. Sono diverse le caratteristiche sulle quali l’attenzione di un utente si rivolge, come la qualità dello schermo, la velocità del processore e come operano le fotocamere.

Quindi, perché iPhone 7 possiede una tale scarsa durata della batteria? Può sembrare ovvio, ma la maggior parte della colpa risiede nel suo relativamente piccolo spazio dedicato alla batteria. Le batterie degli smartphone, infatti, sono misurati in milliampere ore (mAh). iPhone 7 ha una batteria da 1,960mAh, mentre HTC 10 ne possiede una da 3,000mAh. Non deve sorprendere che una batteria quasi la metà delle dimensioni di un altro offra più o meno la metà di carica.

Ad ogni buon conto, tutto dipende dall’uso che si fa del proprio device. È sempre consigliabile impostare la luminosità dello schermo su ogni dispositivo allo stesso livello in modo tale da poter eseguire una valutazione più appropriata delle performance della batteria. Un parallelo equo tra device, infine, richiede una partenza del test con stessa carica della batteria e una navigazione web impostata su reti 3G. E il vincitore non sembra essere iPhone 7.