iphone 8
Due generazioni a confronto

iPhone 7 non ha nemmeno un mese di vita che già si parla della nuova generazione del melafonino. Indiscrezioni sempre più insistenti su Phone 8, dunque. E, da quanto si vocifera, il prossimo device è stato capovolto per portare grandi cambiamenti nel design, nelle caratteristiche e nelle specifiche e, quindi, sbaragliare in molte altre aree le precedenti versioni.

Così, se Galaxy S8 è stato concepito per essere un telefono che mirerà a prendere il sopravvento e ad avere successo sulle ceneri (è il caso di dirlo) del mai decollato Galaxy Note 7, anche iPhone 8 si rivelerà appieno nella versione phablet. Note 7 si è rivelato essere un disastro per Samsung e ciò significa che il rilascio di S8 avrà lo scopo di salvare il mercato per l’azienda sudcoreana.

Alla luce di tali considerazioni, come saranno le prossime generazioni di questi due dispositivi? E come si preparano al futuro?

iPhone 8

Il pulsante per la homepage – iPhone 7 ha apportato alcuni enormi miglioramenti sul tasto Home, rafforzando il supporto per il feedback tattile. iPhone 8, probabilmente, eliminerà definitivamente il tasto e, al suo posto, introdurrà “un’alternativa virtuale” che funziona dall’interno dell’unità del display del telefono. A quanto pare, infatti, iPhone 8 sarà dotato di un schermo intero con zero cornici e disporrà di uno scanner di impronte digitali sotto-schermo.

Modifiche di progettazione – Oltre al tasto Home, Apple si sta concentrando per il suo iPhone 8 su alcune modifiche di progettazione vere e proprie. Per cominciare, una nuova sostanza ceramica sarà utilizzata per rendere luminoso e liscio il dispositivo, oltreché resistente ai graffi. Il cambiamento di materiali e di design potrebbe anche essere la causa per cui Cupertino starebbe seriamente pensando a progettare la prossima generazione di iPhone per una ricarica senza fili. 

Nessun supporto fotocamera con doppio obiettivo – Apple ha introdotto una messa a punto della fotocamera con doppio obiettivo su iPhone 7 Plus. Questo supporto dovrebbe essere mantenuto su iPhone 8, che sarà l’unico modello con il doppio obiettivo.

Da bordo a bordo dello schermo – Apple potrebbe finalmente abbracciare lo schermo edge-to-edge su iPhone 8. Ciò significa che non ci saranno cornici; mentre microfono, pulsante e speaker saranno tutti integrati nel display principale.

Samsung Galaxy S8

D’altra parte, Samsung si dice spingerà per un profittevole lancio di Galaxy S8, dopo le problematiche ed il tremendo impasse subito con Galaxy Note 7. A questo proposito, molto ci si aspetta dal suo prossimo device. 

Display edge – La scelta di Samsung di rilasciare un dispositivo che dispone di un display dual-edge è stata confermata con la prossima generazione di Samsung Galaxy S8. Voci recenti hanno anche azzardato che avremo una variante da 5.1 pollici con un display curvo, simile a quello da 5,5 pollici. 

Prototipi – Con Google che svelerà il suo primo auricolare Daydream VR il prossimo 4 ottobre, insieme agli smartphone Pixel e Pixel XL, è anche emerso che i prossimi telefoni Samsung Galaxy S8 sarà costruito sotto i nomi in codice di Dream e Dream2. In breve, il Galaxy S8 potrebbe anche essere riferito come Daydream. 

Via il jack per le cuffie da 3,5 mm – Samsung vuole seguire le orme battute da Apple per l’eliminazione del jack cuffie da 3,5 mm sul Galaxy S8. Anche se ancora si tratta di un rumor, il fatto che Apple abbia già fatto il passo in avanti porta a credere che la sfida non possa essere così lontana. Come Apple, Samsung si è detta al lavoro su un proprio jack audio proprietario, che potrebbe essere utilizzato anche da altri OEM di Android.

Display 4k – All’inizio di quest’anno, Samsung ha presentato un display da 5,5 pollici che dispone di una visualizzazione 4K. Mentre la società non ha confermato quando e dove questa unità verrà utilizzata, si ritiene che, nel 2017, Samsung Galaxy S8 possa essere il destinatario di questo schermo. Se il modello più piccolo da 5,1 pollici sarà dotato di questa stessa capacità o meno non è ancora dato sapere. Ma è molto possibile, soprattutto in virtù del crescente amore per la realtà virtuale ed aumentata.