BlackBerry
Diciamo addio alla divisione SmartPhone?

Dopo il cosiddetto fulmine a ciel sereno ovvero che BlackBerry potrebbe realmente cessare la produzione di smartphone, almeno secondo quanto dichiarato da Apple, torniamo a concentrarci su quelli che sono gli sviluppi della vicenda che riguarda il famoso produttore canadese.

Come vi abbiamo già detto, è abbastanza comprensibile che la società intenda tagliare i costi di produzione chiudendo definitivamente il reparto hardware pur cercando però di mantenere una certa importanza e prestigio nel mercato. Si parla infatti di una BlackBerry pronta a concentrarsi soltanto sullo sviluppo software ed in grado di creare device portando alcune fasi della produzione altrove. Un po’ come è avvenuto col DTEK50 ed il nuovo DTEK60, nome in codice Argon, di cui vi abbiamo parlato e mostrato alcuni render in questo nostro articolo. Nel corso di una conferenza, il CEO John Chen ha inoltre spiegato che l’iconica tastiera QWERTY fisica, che da sempre è segno peculiare dell’azienda, non sarà del tutto abbandonata ma verrà concessa in licenza ad altri produttori esterni affinché vengano realizzati nuovi terminali con l’ausilio di tale tecnologia. Ci è quindi abbastanza facile immaginare che la società sia al lavoro su un nuovo smartphone con nome e logo BlackBerry ma con al suo interno Android e caratterizzato da una tastiera fisica. Il tutto, ad eccezione del software, prodotto da terzi. Tale rumoreggiato device, nome in codice Mercury/Rome, dovrebbe avere un processore Qualcomm Snapdragon 625/650, 3GB di RAM, un display da 4.5 pollici Full HD ed una batteria con capacità pari a 3.400 mAh. Per quanto concerne il reparto fotografico e la data di uscita, si parla di una camera posteriore da 18 MegaPixel, una anteriore da 8 MegaPixel ed una pubblicazione sul mercato prevista per il Q1 2017. Insomma, che ve ne pare?