nasa
Geyser di vapore acqueo sulla luna di Giove identificati dalla Nasa

La Nasa ha annunciato che il telescopio spaziale Hubble ha rilevato potenziali emissioni di vapore sulla luna ghiacciata di Giove, Europa. Secondo la nota dell’agenzia spaziale statunitense, il telescopio è riuscito a catturare le immagini di “quelle che possono essere considerate emissioni di vapore acqueo che emergono dalla superficie” della luna.

La scoperta solleva la possibilità che le missioni su Europa, in futuro, permettano di analizzare il gelido oceano della luna senza forare chilometri di ghiaccio. “L’oceano di Europa è considerato uno dei luoghi più promettenti che potrebbe ospitare la vita nel sistema solare“, ha specificato l’amministratore associato dello Science Mission Directorate della NASA di Washington, Geoff Yoder. “Queste colonne di fumo, se davvero esistono, sono in grado di fornire un altro modo di prelevare campioni sotto la superficie di Europa“.

Le emissioni raggiungono un’altezza di circa 200 chilometri, prima di ritornare sulla superficie di Europa. Qui è presente un enorme oceano che contiene due volte l’acqua di tutti gli oceani della Terra, mentre il liquido è protetto da uno strato di ghiaccio.

Europa potrebbe ospitare vita

Gli scienziati della Nasa, guidati da William Sparks dello Space Telescope Science Institute di Baltimora, hanno rilevato le emissioni catturate mentre monitoravano il passaggio della luna davanti a Giove. L’obiettivo originale del team statunitense era quello di appurare se Europa abbia o meno una sottile atmosfera o esofera distaccata in grado di bloccare la luce proveniente da Giove.

Lo studio della Nasa rafforza la possibilità che le emissioni di vapore su Europa – dopo che nel 2012 una squadra del Southwest Research Institute di San Antonio aveva rilevato prove di vapore acqueo nella regione polare di Europa meridionale – siano davvero indicative di presenza di vita sulla luna. I due team di ricercatori hanno utilizzato il telescopio Hubble, ma si sono avvalsi di diversi metodi per giungere alla stessa conclusione.

Sparks ha precisato che le “stime” dell’altitudine delle emissioni e la latitudine di due di loro sono simili a quelle ottenute dagli esperti di San Antonio. Se la scoperta appena annunciata venisse confermata, Europa sarebbe la seconda luna nel sistema solare nota per avere emissioni di vapore acqueo. Nel 2005, infatti, sempre la Nasa aveva rilevato getti di vapore acqueo e polvere sulla superficie di Encelado, la luna del pianeta Saturno.