Google Wi-Fi

All’evento del 4 Ottobre verrà probabilmente presentato anche Google Wi-Fi, un dispositivo che consentirà di potenziare la rete all’interno della vostra abitazione eliminando le zone con pessima o poca copertura del segnale.

Questo Google Wi-Fi potrebbe essere l’ultimo prodotto che verrà presentato a San Francisco il 4 Ottobre. Non sarà un router con tutta probabilità in quanto c’è già OnHub prodotto da Google.

La vera utilità risiede nella possibilità di gestire e potenziare il segnale wireless grazie alle capacità tecniche di questo prodotto. Wi-Fi dual band con velocità AC 1200, standard 802.15.4 e Bluetooth per poterlo configurare in modo semplice e veloce.

Non solo un semplice range-extender, ovvero un dispositivo per aumentare la portata del nostro segnale wireless. Grazie all’integrazione nativa con IFTTT sarà possibile impostare determinate azioni direttamente dall’interfaccia o tramite l’app IFTTT su smartphone. Inoltre è prevista la realizzazione di moduli che potranno espandere ulteriormente l’area interessata, garantendo gli stessi standard di sicurezza e velocità di Google Wi-Fi.

Google Wi-Fi completa il quadro della casa smart secondo Google

Il pacchetto per la casa di Google sembra quindi essere quasi completo: OnHub per gestire le connessioni di rete e fare da router, Google Wi-Fi per estendere il segnale mantenedo alte velocità e sicurezza dei collegamenti, Chromecast Ultra per lo streaming multimediale anche in 4K.

A comandare il tutto ci potrebbe essere Google Home, il nuovo dispositivo di Google che si prefigura come il cuore pulsante della casa casa smart secondo Google. Grazie all’Assistente Google richiamabile utilizzando il linguaggio naturale potremo gestire tutti i dispositivi presenti in casa tramite la voce, e non solo.

Il prezzo di questo Google Wi-Fi dovrebbe aggirarsi sui 129$ secondo i rumour. Un prezzo certamente non troppo competitivo se si dovesse rivelare solo un range extender “pompato”. Ma se verranno davvero implementate funzioni smart come l’integrazione di IFTTT e con Google Home/OnHub il prezzo sarebbe più che giustificato.