_mg_0771-%e6%8b%b7%e8%b4%9d

UMi Plus sarebbe nato come segno di riconoscenza dell’azienda cinese verso i suoi utenti, che si sono fidati credendo sia in Super che in Max.

UMi Plus: bello, potente ed economico solo come segno di ringraziamento

_mg_0845-%e6%8b%b7%e8%b4%9d

Il primo vero flagship killer dell’azienda è stato Super. UMi non si aspettava di certo che il pubblico lo apprezzasse così tanto, invogliandola a lanciare dopo poco Max, ancora più bello. Plus è nato dopo un po’, con la ricerca della perfezione senza aumentare il prezzo finale di acquisto.

A livello estetico, il phablet è assemblato in maniera impeccabile. Unybody in alluminio, con particolare attenzione alla morbidezza delle linee estetiche, senza dimenticare la sicurezza. L’alluminio utilizzato per UMi Plus è infatti serie 6000. Questo rende il terminale resistenza ad urti e graffi, pur garantendogli un peso piuma.

I materiali di costruzione, unitamente a diversi trattamenti per migliorare il touch and feel del terminale, danno origine al “Design ID“. Un modello di assemblaggio concepito da UMi per i suoi nuovi terminali.

L’azienda ha dichiarato che tutto l’impegno profuso ed il lavoro di ingegnerizzazione di UMi Plus avevano un unico obiettivo: stupire e soddisfare i clienti, che da subito hanno dato fiducia ai progetti della crescente realtà cinese. I primi campioni su Plus sono già stati spediti e noi a breve lo recensiremo. A giudicare da quanto emerge dal Web tuttavia, pare proprio che UMi abbia tenuto fede alla sua volontà di ringraziare gli utenti. Tanto da mantenere ancora aperto il giveaway ufficiale per provare a vincerne uno. Per tentare la fortuna basta collegarsi allo store ufficiale dell’azienda, a questo indirizzo.