whatsapp
Tutte le bufale che girano su Whatsapp

Whatsapp è utilizzata da un miliardo di utenti al mese e per questo è facile preda di tentativi di truffa, di spam e bufale di ogni genere. In questo articolo abbiamo raccolto quelle che girano di solito, o che sono varianti di queste, per aiutare gli utenti a non cascarci. In alcuni casi arrivano messaggi o mail che possono sembrare verosimili per cui bisogna essere molto attenti.

L’ultima truffa che sta girando su WhatsApp riguarda i nuovi nati della famiglia Apple, ma non mancano i soliti messaggi che assicurano la chiusura dell’app o che è ritornata ad essere a pagamento. Vediamo le truffe (idiozie) più recenti:

1. Dove acquistare il vostro iPhone 7? Scopri come ottenere il miglior prezzo su un iPhone 7 di oggi.

2. Domani alle 18:00 WhatsApp sarà chiuso e si deve pagare per aprirlo, per legge.

3. Questo messaggio è per informare tutti i nostri utenti, i nostri server sono stati recentemente molto congestionati, quindi vi chiediamo di aiutarci a risolvere questo problema. Abbiamo bisogno dei nostri utenti attivi per inoltrare questo messaggio a ciascuna delle persone nel tuo elenco di contatti per confermare i nostri utenti attivi con WhatsApp, se non si invia questo messaggio a tutti i contatti WhatsApp si inizierà a pagare. Il suo account rimarrà inattivo, con la conseguenza di perdere tutti i tuoi contatti.

4. Messaggio da Jim Balsamic (CEO di WhatsApp) abbiamo avuto un eccesso di utilizzo di nomi utente su WhatsApp Messenger. Chiediamo a tutti gli utenti di inoltrare questo messaggio a tutta la loro lista di contatti. Se non inoltri questo messaggio, prenderemo il tuo account come non valido e verrà eliminato entro le prossime 48 ore. Non ignorare questo messaggio o WhatsApp non riconoscerà più l’attivazione. Se si desidera riattivare l’account dopo che è stato eliminato, ti verrà addebitato un di 25,00€.

Leggi anche:  WhatsApp: scopri se un estraneo ha registrato il tuo numero

5. Siamo consapevoli del problema che coinvolge le foto non mostrate dopo gli aggiornamenti. Stiamo lavorando diligentemente alla risoluzione di questo problema e sarà attivo e funzionante il prima possibile. Grazie per la collaborazione da parte del team di WhatsApp.

6. WhatsApp al più presto diventerà a pagamento. L’unico modo perché rimanga gratuito è essere un utilizzatore frequente cioè avere almeno 10 persone con cui chattare. Per diventare un utente frequente inviare questo messaggio a 10 persone e il logo di WhatsApp diventerà blu.

Ovviamente tutti messaggi falsi a cui non credere assolutamente. Se non sei ancora convinto, basta pensare a questo: viene chiesto di inviare un messaggio a tutti i contatti per aiutare a risolvere la congestione? WhatsApp si basa sui numeri di telefono e non sui nomi degli utenti. E si potrebbe andare avanti.

WhatsApp Gold

Un’altra bufala che gira ogni tanto su WhatsApp è un invito esclusivo per l’aggiornamento a una versione premium dell’app, chiamata WhatsApp Gold. Il messaggio invita a cliccare su un link che è molto probabile porti ad un malware.

Virus

Un altro tipo di truffa arriva attraverso la vostra e-mail sul telefono Android o iPhone. Nella mail si legge di aver ricevuto una chiamata su WhatsApp a cui non si è risposto o di avere un messaggio vocale. Ovviamente è necessario fare clic sul link nell’e-mail di accesso che porta a scaricare un virus sul dispositivo.

WhatsApp non contatta gli utenti tramite e-mail, quindi se vi arriva una mail da parte di dell’app di messaggistica non cliccare sul link e cancellare il messaggio.