espressioni_facciali

Il MIT sta lavorando su uno strumento che, attraverso un router WiFi, interpreta le espressioni facciali delle persone e da queste impara a conoscere le loro emozioni. Il Computer Science and Artificial Intelligence Lab (CSAIL) del MIT ha costruito un sistema chiamato EQ-Radio.

EQ-Radio è composto da tre elementi. Una radio RF emette onde a bassa frequenza e cattura gli oggetti presenti nell’ambiente. Un algoritmo opera sulle onde catturate, separando le informazione sul battito cardiaco e la respirazione misurando, poi, l’intervallo tra i battiti cardiaci. Infine, le informazioni sul battito cardiaco e la respirazione vengono classificate in una mappa di apprendimento automatico degli stati emotivi.

Un algoritmo estrae il battito cardiaco dal segnale RF. Si tratta di un risultato impressionante che risolve un problema difficile. Il segnale RF cattura i movimenti del torace di una persona calcolando lo spostamento del torace quando la persona inspira ed espira.

Devono essere risolti due problemi. In primo luogo, le informazioni sul battito cardiaco devono essere separate dalle informazioni sulla respirazione. In secondo luogo, il segnale del battito cardiaco deve essere segmentato in singoli battiti in modo che possa essere misurato il tempo tra ogni battito. Queste informazioni circa l’intervallo tra i battiti cardiaci è importante per identificare l’emozione che una persona sta vivendo.

figure-8_csail_mit_mod

Una vasta gamma di emozioni può essere rappresentata in uno spazio bidimensionale in cui l’eccitazione associata con l’emozione (forte o debole) è rappresentato lungo un asse y e la valenza dell’emozione (positiva o negativa) è rappresentata sull’asse x. I quattro quadranti dello spazio sono poi liberamente associati a diverse categorie emozionali. “La rabbia” (quadrante in alto a sinistra) si caratterizza come un sentimento di alta eccitazione negativo;  “tristezza” (quadrante in basso a sinistra) è a bassa eccitazione e negativo, “gioia” (quadrante in alto a destra) è alto e positivo e “piacere” (in basso a destra) è basso e positivo.

Il rapporto tra il battito cardiaco e l’emozione è diverso per persone diverse e possono differire per lo stesso individuo in momenti diversi della giornata, perché altri fattori, oltre l’emozione (per esempio, la caffeina) hanno effetti sulla frequenza cardiaca. Il team di ricerca ha affrontato questo problema confrontando il battito cardiaco di una persona in diversi stati emozionali, neutro e di eccitazione.

Le aziende possono utilizzare EQ-Radio per sviluppare prodotti che sono sintonizzati alle esigenze e ai desideri dei loro clienti quando misurati con il consenso del cliente. Si possono acquisire informazioni mediche sul battito cardiaco di un paziente in modo non intrusivo e invasivo.

https://youtu.be/nmcDnEhZTJM