Google Allo disponibile sul Play Store con tutta la potenza dell’Assistente Google

Google Allo è la nuova app di messaggistica sviluppata da Google, con una novità che i suoi avversari Whatsapp e Telegram non hanno: un'intelligenza artificiale richiamabile in qualsiasi momento

22

La nuova app di messaggistica di Big G è finalmente disponibilie sul Play Store: Google Allo vi consente di conversare con i vostri contatti sfruttando tutta la potenza offerta dall’intelligenza artificiale dell’Assistente Google.

Google Allo, insieme a Google Duo, è stata anticipata al Google I/O 2016. Se Google Duo è però la scelta migliore per le nostre videochiamate, Google Allo sembrerebbe destinato a soppiantare Hangouts.

La compagnia di Mountain View ha lasciato intendere che Hangouts potrebbe diventare un prodotto orientato al mercato Enterprise. Uno strumento che Google potrebbe integrare solo nei pacchetti Google for Work, lasciando ad Allo campo libero nel mercato consumer.

E non sarebbe affatto una cattiva scelta: Google Allo si presenta come un’app di messaggistica fatta molto bene. Abbiamo a disposizione come su Messenger o Telegram tanti sticker simpatici. Alcuni criticati ancora prima dell’uscita a causa del loro contenuto non adatto ai più piccoli.

Google Allo

L’interfaccia grafica è molto pulita, con il material design a farla da padrone. Le chat di conversazione sono stondate, ed è presente la doppia spunta per essere sicuri che i nostri messaggi vengano sempre recapitati. Le chat vengono facilitate grazie a Smart Reply, un sistema che ci propone interattivamente delle opzioni a seconda dell’andamento delle nostre conversazioni.

Google Allo

Allo è un’app che impara da noi, e che interagisce attivamente all’interno delle chat con le Smart Reply. Grazie alla connessione con il nostro account Google può suggerirci molte informazioni in base ai nostri interessi e alla nostra cronologia ricerche.

Google Allo ha al suo interno una vera e propria Intelligenza Artificiale, Google Assistant, richiamabile in qualsiasi momento

Il suo vero punto di forza è l’Assistente Google, una vera e propria Intelligenza Artificiale richiamabile in qualsiasi momento. Abbiamo già visto al Google I/O cosa è in grado di compiere, e in questa implementazione finale non delude.

Possiamo richiamare l’assistente in qualsiasi momento digitando @google nella nostra chat, sia singola che di gruppo. Da quel momento potremo conversare con l’Assistente Google come se fosse una persona, chiedendogli informazioni come le chiedereste ad una persona in carne ed ossa.

Potrete infatti conversare anche solo con l’assistente, chiedendogli ad esempio di mostrarvi le email di ieri o gli appuntamenti per oggi. Potrete dirgli “Mi sento annoiato” e l’Assistente Google vi proporrà dei giochi per poter trascorrere quegli interminabili minuti nella sala d’attesa dal dottore.

All’interno delle chat potrete richiamare giochi, informazioni, indicazioni sulle mappe. Qualsiasi cosa vi venga in mente da poter chiedere a Google, potrete chiederla all’Assistente.

Se vi riterrete soddisfatti de risultati potrete tappare sull’icona del pollice in sù. In caso contrario potrete spiegare con un feedback cosa non ha funzionato bene.

Sono disponibili inoltre le chat in incognito, con la possibilità di cancellare i messaggi dalle chat per entrambi i conversatori. Quindi massima garanzia per la privacy dei nostri messaggi.

Google Allo è disponibile al download dal Play Store, con un graduale rilascio da parte di Google. Se siete impazienti di voler provare l’app potrete scaricarla sul sito verificato APKMirror.