Pokémon GO
Nuovo incidente legato all’app di Niantic

Pokèmon GO non smette di far parlare di sé, come si vede chiaramente in questo video pubblicato su YouTube dallo stesso malcapitato. Un giocatore di Pokèmon GO è stato aggredito e derubato durante un live streaming nel quale faceva gameplay.

Il giocatore, conosciuto sulla nota piattaforma di gameplay streaming Twitch con il nickname Rickeybot, stava camminando nel famoso Central Park di New York quando un uomo, apparso all’improvviso alle sue spalle, lo ha attaccato rubandogli lo smartphone continuando poi a cercare altra possibile refurtiva addosso al ragazzo tramortito.
Attualmente l’aggressore non è stato ancora rintracciato ma la fotocamera dello smartphone ha catturato per alcune frazioni di secondo il volto del malvivente e i followers di Rickeybot si augurano che possa essere catturato al più presto dalle autorità.

Nonostante l’episodio sia certamente casuale, il fatto che sarebbe potuta finire molto peggio è un buon esempio per tutti i giocatori di Pokémon GO, in modo tale che siano sempre molto attenti durante le loro sessioni di gioco, specie se in notturna e in solitaria.

Non è certamente la prima aggressione legata alla killer app di Niantic. E’ già successo infatti che alcuni players venissero attirati in un determinato punto da un modulo esca per poi essere derubati. Dopo molte lamentele di persone che sono state capaci di mettersi nei guai giocando a Pokémon GO, Niantic ha deciso di tempestare il gioco di avvisi volti a mantenere viva l’attenzione del giocatore sugli elementi circostanti, quelli reali.

La colpa per la disavventura accaduta al malcapitato Rickeybot certamente non è del player che mai avrebbe immaginato di trovarsi in questa situazione ma certamente potrà servire a molti utenti, specie ai più giovani, come monito a fare più attenzione, soprattutto se si esce a giocare da soli.

https://www.youtube.com/watch?v=7z6YPVsohzQ