New York Wi-Fi
New York Wi-Fi, il recente servizio verrà disabilitato per colpa di un eccessiva visualizzazione di siti pornografici

New York Wi-Fi, il servizio introdotto dal sindaco De Blasio solo alcuni mesi or sono per rimpiazzare le tradizionali cabine telefoniche, verrà temporaneamente disabilitato per colpa dei siti visitati dai suoi utenti. Questi ultimi, infatti, utilizzerebbero eccessivamente la connessione per consultare siti pornografici.

L’interessante iniziativa di rimpiazzare le ormai obsolete cabine telefoniche con delle stazioni Wi-Fi moderne ed ultra-tecnologiche, sembra non aver ottenuto il successo sperato nella cittadina statunitense. Non perché il servizio non sia efficiente o perché non venga utilizzato, piuttosto perché i suoi utenti lo utilizzerebbero spropositatamente per consultare siti per adulti.

New York Wi-Fi, un servizio utilizzato in maniera abusiva

In tutta la metropoli vi sono più di 400 centrali Wi-Fi, capaci di offrire un accesso illimitato ad internet e dotate di uno schermo tattile e di una porta USB per la ricarica di smartphone o altri dispositivi elettronici. Sebbene la proposta sia stata particolarmente apprezzata all’inizio, a distanza di circa mezz’anno dalla loro installazione, i disagi ed i problemi causati da un utilizzo spropositato ed abusivo sono aumentati in maniera spropositata.

Diversi utenti, infatti, monopolizzerebbero le centraline per guardare film o ascoltare musica in streaming. Altri, invece, non esisterebbero a consultare siti porno in pieno pubblico e congestionando la rete. Secondo quanto dichiarato da Corey Johnson, membro del consiglio municipale di New York: « Questi chioschi sono spesso monopolizzati da alcuni individui che se ne appropriano illecitamente e si immergono in attività non consone come ascoltare musica volgare, consumare della droga o dell’alcol e guardare dei filmati pornografici. »

In seguito a queste problematiche, dunque, il comune ha deciso di reagire ed ha domandato a “LinkNYC” (società fornitrice del servizio), di disattivare ogni accesso ad internet in attesa di trovare una soluzione. Nonostante la decisione drastica, però, tutte le altre funzioni continueranno ad essere presenti e l’installazione di nuove cabine continuerà senza sosta fino al raggiungimento delle 7500 unità.

Nella speranza che la situazione possa concludersi nel miglior modo possibile per New York per tutti i suoi onesti cittadini, non ci resta che continuare a seguire la vicenda. Per ulteriori novità ed informazioni a riguardo, continua a seguirci su Tecnoandroid.it!