Android Nougat 7.0
Il multitasking Android: come usarlo

L’ultima versione dell’OS di Android serba una serie di innovazioni davvero interessanti, ma nessuna di esse è sorprendente come la capacità di operare in multitasking. Un rinnovamento interessante che consente all’utente, tra le altre cose, di avere una visione fianco a fianco delle applicazioni e che consente di mantenerle contemporaneamente aperte e interagire sullo stesso schermo.

Android Nougat, però, aggiunge anche un paio di altre nuove funzionalità multitasking molto essenziali, tra cui la possibilità di passare rapidamente tra l’applicazione corrente e l’ultima che si stava utilizzando, così come anche la possibilità di chiudere tutte le finestre multitasking in una sola volta con un semplice tocco di dito.
Una possibilità, questa, che fino alla fine di agosto non era presente su diversi dispositivi Android. Certo, ora è possibile passare rapidamente da un’applicazione all’altra premendo il multitasking, ma alcune applicazioni specifiche, come Google Docs per Android, non lo permettono.

Una volta installato il “torrone” sul dispositivo Android, finalmente si potrà usufruire del reale multitasking, con la maggior parte delle applicazioni disponibili. Ed è molto facile. Basta aprire un’applicazione e tenere premuto il tasto multitasking. Una nuova finestra si aprirà nella metà inferiore dello schermo, che visualizza tutte le altre finestre aperte. Basta sceglierne una e si espanderà fino a riempire la seconda finestra. È inoltre possibile trascinare la finestra divisoria avanti e indietro per ingrandire o ridurre entrambe le finestre e si può anche visualizzare il dispositivo in orizzontale per organizzare le applicazioni al posto del più classico top-down.

Per rispondere a una nuova applicazione, aperta in una seconda finestra, occorre fare clic sul pulsante multitasking (che, come si vede, ha ora una nuova icona in split screen). Quindi, basta selezionare un’applicazione che si intende usare. Le app native di Google rispondono a questo comando; ma per alcune applicazioni di terze parti, come Facebook e Twitter, la piattaforma non può funzionare con schermo diviso. E lo si noterà prima di entrare in una finestra più piccola. Ancora, altre applicazioni, come Instagram e Reddit, non lavorano “fianco a fianco” ad altre, o almeno non fino a quando i loro sviluppatori non aggiungeranno il supporto multi-finestra.

Quando si è pronti per tornare alla visualizzazione normale, è sufficiente premere e tenere premuto il pulsante multitasking o trascinare la finestra partitore, da un lato o l’altro.
Saltare tra due app non sempre sarà veloce come potrebbe essere, anche quando si sta utilizzando il multitasking di Android. Toccando il pulsante multitasking è abbastanza facile, ma quasi sempre c’è bisogno di una pausa per assicurarsi che si sta accedendo alla finestra dell’applicazione corretta. Basta un doppio tap sul pulsante multitasking per passare istantaneamente all’ultima applicazione in uso. Quindi, è necessario premere due volte il tasto per tornare alla prima applicazione e, per chi ha bisogno di cambiare rapidamente per esempio, tornare ad una schermata di login.

Anche chiudere tutte le applicazioni è molto semplice. Di solito non è necessario chiudere una finestra a meno che non si desidera riavviarla o perché magari troppe applicazioni sono aperte contemporaneamente. Google, infatti, deve capire la “mania ossessiva-compulsiva” di alcuni utenti che hanno bisogno di tenere lo schermo multitasking il più ordinato possibile. Nougat rende questa necessità più semplice con un solo tocco e tutte le applicazioni aperte si chiuderanno contemporaneamente. Basta premere il tasto multitasking e per continuare a viaggiare senza problemi tra tutte le finestre aperte