Xiaomi Mi5s
Xiaomi Mi5s, in rete trapela la prima foto del nuovo device

Xiaomi Mi5s fa la sua comparsa in una fotografia apparsa in rete in queste ore. Tante le novità apportate al design, a cominciare da un rinnovato tasto home capace di accogliere un nuovo sensore per le impronte digitali.

In questo 2016 Xiaomi ha battuto ogni suo record ed, in generale, le cose sono andate piuttosto bene per lei. Dopo aver presentato Mi5 ed aver conquistato il mondo al Mobile World Congress di Barcellona dello scorso marzo, l’azienda cinese ha continuato a stupire il pubblico grazie all’elevata tecnologia proposta dai suoi dispositivi.

Xiaomi Mi5s, nuovo design e caratteristiche tecniche da paura

Xiaomi Mi5s
Xiaomi Mi5s, la fotografia apparsa in rete

Il nuovo super dispositivo di Xiaomi non solo sarà estremamente accattivante sotto il punto di vista estetico (come osservato dall’ultima fotografia apparsa in rete – vedi su), ma offrirà anche delle eccezionali specifiche tecniche. Su di esso, infatti, sarà possibile osservare:

  • Display IPS LCD da 5.15 pollici Full HD (1920×1080 pixels);
  • Processore quad-core Qualcomm® Snapdragon 821™ da 2,4 GHz a 64 bit;
  • GPU Qualcomm® Adreno™ 530;
  • Memoria RAM 6 GB;
  • Memoria interna da 256 GB, con tecnologia ultra-rapida UFS 2.0;
  • Sensore fotografico posteriore da 16 MP con PDAF e stabilizzazione a 4 assi;
  • Fotocamera anteriore da 5 MP;
  • Batteria estremamente capiente e performante da 3490 mAh con ricarica veloce “Quickcharge 3.0”;
  • Wi-Fi a/b/g/n, NFC, Bluetooth v4.2;
  • Sensore di impronte digitali;
  • Sensore per ultrasuoni.

Il sistema operativo installato come sempre sarà ancora una volta Android 6.0.1 Marshmallow con interfaccia grafica MIUI 8.0, da aggiornare in breve tempo ad Android 7.0 Nougat. Lo smartphone si posizionerà perfettamente nella fascia “top di gamma”, nonostante il prezzo veramente contenuto (se rapportato alle caratterisitche offerte) pari a  2999 Yuan (circa 400 euro al cambio attuale). Il suo arrivo sul mercato è previsto per la fine di quest’anno, molto probabilmente nel mese di dicembre e più specificatamente nel periodo natalizio.